NetApp alla guida di Horizon 2020

NetApp alla guida di Horizon 2020

Il progetto triennale ha come mission l'ottimizzazione di prestazioni di rete di infrastrutture on-premise e di cloud ibrido

di: Redazione del 02/07/2015 10:51

Cloud Computing
 
Il programma di ricerca e innovazione della Commissione Europea “Horizon 2020” ha assegnato 6,7 milioni di euro di finanziamenti per un progetto di ricerca per il quale NetApp sta fornendo il coordinamento tecnico. Il progetto triennale ha come mission l’analisi dei fattori che rallentano le prestazioni di rete di infrastrutture on-premise e di cloud ibrido, e come questi fattori possono essere superati. L'obiettivo è quello di supportare l’implementazione e la gestione di svariati servizi di cloud computing pubblico e on-premise per soddisfare le esigenze del business. Horizon 2020 è lo strumento finanziario di attuazione dell'Innovation Union, una delle più importanti iniziative del programma Europe 2020, volta a garantire la competitività globale dell'Europa, guidando la crescita economica e creando posti di lavoro. 

Lo scopo del progetto, denominato Scalable and Secure Infrastructures for Cloud Operations (SSICLOPS, si pronuncia “Cyclops”) è in primo luogo quello di sviluppare tecniche di gestione di infrastrutture cloud private federate, in particolare tecniche di cloud networking, all'interno di software-defined data center e attraverso reti che coprono vaste aree. Con questi presupposti, il progetto mira quindi a sviluppare tecniche per infrastrutture cloud private ad alte prestazioni che permettono di scalare in modo flessibile vari cloud privati federati, senza compromettere i livelli di servizio e i requisiti di sicurezza. 

“Siamo onorati di essere stati selezionati per dare un contributo al programma Horizon 2020 relativamente alla nostra esperienza sulla gestione dei dati e sul data fabric, ha affermato Manfred Buchmann, Vice President and head of System Engineering EMEA, NetApp. Stiamo collaborando con partner di settore e accademici per individuare futuri problemi riguardanti il cloud ibrido, in un mondo dove tutto è “software-defined” basato su cloud privati e ibridi. Collaborando a stretto contatto con i partner e le istituzioni accademiche, il progetto SSICLOPS è un'occasione unica per sviluppare soluzioni che aiutino quelle organizzazioni che utilizzano infrastrutture cloud federate, per distribuire i carichi di lavoro a livello globale e spostare i dati tra diversi tipi di reti, attraverso modelli di sicurezza condivisi per l'accesso degli utenti alle risorse in cloud”.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota