Offensiva nel cloud per Oracle

Offensiva nel cloud per Oracle

Ventiquattro nuovi servizi vanno a completare una proposta estesa a tutti gli ambiti dell'offerta as-a-service.

di: Redazione ImpresaCity del 24/06/2015 09:10

Cloud Computing
 
La transizione di Oracle dal cloud critico a un'offerta completa può considerarsi terminata. I ventiquattro servizi appena presentati, infatti, integrano diversi strumenti che necessitano alle aziende per effettuare le loro operazioni sulla nuvola, colmando alcuni buchi soprattutto in ambito PaaS e IaaS, per consentire alla casa di Larry Ellison di confrontarsi in modo più diretto con i player puri del comparto.
Con il completamento della Cloud Platform, diventa ora possibile migrare tutti i carichi di lavoro on premise, anche se non sono di origine Oracle. Quest'ultimo passaggio è stato reso possibile dagli ultimi aggiornamenti. Un accento particolare è stato posto sui servizi di gestione dei dati e di elaborazioni su grandi volumi, con novità che riguardano sia Exadata sia NoSql sia ancora l'allineamento a Hadoop e Spark.
Importante anche l'insieme di servizi che consentiranno alle imprese di sviluppare ed eseguire applicazioni mobili direttamente a partire dal cloud di Oracle, così come un servizio di integrazioni che consentirà di combinare diverse applicazioni aziendali in sistemi completi.
La gamma si completa con vari servizi on-line per la pianificazione delle risorse di impresa, la gestione della user experience, delle risorse umane, delle performance aziendali e della supply chain.
Infine, sono stati aggiunti anche servizi di integrazione applicativa per gestire ambienti ibridi, on-site e cloud, oltre a interconnettere applicazioni SaaS, attraverso il middleware Oracle Soa. Da notare come il completamento della gamma sia da ritenere importante soprattutto sul fronte IaaS, con l'evidente intento di andare a sfidare direttamente Amazon Web Services.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota