Resteranno in pochi a contendersi il mercato IaaS

Resteranno in pochi a contendersi il mercato IaaS

Gartner reinventi un forte consolidamento del settore già nel corso di quest'anno. In prospettiva, saranno Amazon, Microsoft e Google a dividersi il business.

di: Redazione ImpresaCity del 11/06/2015 10:30

Cloud Computing
 
La guerra dei prezzi innescata dai fornitori sta trasformando l'offerta IaaS (Infrastructure-as-a-Service) in una commodity, ovvero qualcosa di disponibile a richiesta di certi clienti, ma che serve soprattutto a supportare le proposte SaaS (Software-as-a-Service) e PaaS (Platform-as-a-Service). La conseguenza primaria di questa tendenza sarà la progressiva scomparsa di diversi attori oggi presenti, che saranno vittima della mancanza di dimensioni critiche sufficienti a controbilanciare i modesti margini delle offerte IaaS.
L'analisi arriva da Gartner, che constata un forte consolidamento in atto nel settore, già in corso quest'anno. L'analista ritiene che solo pochi fornitori avranno le risorse finanziarie per continuare a investire ed essere competitivi. Questo nonostante una tendenza alla crescita, tant'è che il volume d'affari complessivo stimato per il 2015 sarà di 16,5 miliardi di dollari nel 2015, in aumento del 33% rispetto allo scorso anno.
Esiste dunque una contraddizione tra un mercato in forte crescita, in termini di valore e un panorama di attori in difficoltà. Gartner rileva come già oggi siano Amazon, Microsoft e Google a ospitare la maggior parte dei carichi di lavoro in cloud. In questo modo diplomatico, l'analista esprime scetticismo verso la capacità di altri provider di restare competitivi (Ibm, Fujitsu e RackSpace sono fra questi).
Ne scaturirà un violento consolidamento, frutto anche di un'ormai prossima maturità. Se il 10% dei Cio dichiara che IaaS è già oggi l'infrastruttura aziendale di riferimento, l'85% la indica come opzione probabile nel 2015.
Nell'interpretazione degli utenti, IaaS rappresenta poco più di una locazione di hardware. Ciò significa che più si utilizzano le capacità di gestione di un'infrastruttura on demand più se ne possono apprezzare i benefici, ma altrettanto ci si lega a una specifica offerta.
Secondo Gartner, la penetrazione di IaaS avviene in due tempi: dapprima si fa il test dell'infrastruttura su progetti agili, per poi passare alla maturità interna. La prima esperienza è spesso avviata dalle linee di business, dotati di budget propri e con necessità di soluzioni. La seconda porta al progressivo passaggio al cloud di parti anche importanti dei data center e Gartner attribuisce soprattutto alle medie aziende questi processi di migrazione.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota