InterConnect, la nuova dimensione cloud dell'ecosistema IBM

InterConnect, la nuova dimensione cloud dell'ecosistema IBM

La necessità di un nuovo rapporto con il mondo della system integration e dello sviluppo software per semplificare il passaggio all'IT as a service

di: Redazione del 24/02/2015 11:03

Cloud Computing
 
Si svolge in questi giorni a Las Vegas l'InterConnect conference di IBM dove sono attese 20 mila persone che gravitano nel mondo della system integration e dello sviluppo software. Il tema e l'oggetto della discussione all'ordine del giorno è l'Hybrid Cloud, ovvero la nuova dimensione dell'IT su cui si misurerà la capacità delle aziende di trasformare definitivamente il tradizionale approccio all'informatica.
On-premise, off-premise, l'una e l'altra dimensione sono destinate a coesistere, ma per ottimizzare le infrastrutture esistenti in un ottica di magiore produttività e configurare nuove prospettive di sviluppo di applicazioni e servizi a supporto di nuovo business, è necessario assumere competenze di integrazione tra i due mondi.

lifeboatibm.jpg

Per IBM significa trasformare radicalmente il rapporto con le proprie terze e, complessivamente, con il mondo della system integration e dello sviluppo software. Si deve apprendere un nuovo alfabeto informatico e si devono gettare le basi per semplificare la transizione a un modello ibrido. Spostare in modo dinamico workload dall'una all'altra dimensione, garantendone la sicurezza e il controllo, sfruttare l'economia del cloud computing coerentemente con esigenze di storage enterprise, articolare lo sviluppo di applicazioni attraverso un percorso semplificato. Il tutto attraverso una logica di Collaboration, Orchestration e Security che dovrà permeare l'eterogeneità dell'ambiente di nuova generazione.
Importante, al fine di garantire un'espansione di nuovi servizi e applicazioni, la messa a punto di un cloud computing distribuito attraverso l'espansione globale di data center. Nuove insediamenti di data center sono previsti nelle prossime settimane in Australia e Canada, ma l'attenzione è anche rivolta a una maggiore penetrazione e distribuzione delle risorse in Europa. Da segnalare, per esempio, la prossima apertura di un data center a Milano, prevista per la fine dell'anno.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota