Il cloud IBM per la PA digitale

Il cloud IBM per la PA digitale

Nuova offerta in ambito cloud, basata su SoftLayer, disponibile per Enti e Istituzioni, per sostenere l'attuazione dell'Agenda Digitale Italiana

di: Redazione del 23/02/2015 11:56

Cloud Computing
 
Flessibilità e innovazione all’insegna del pay as you go, sono queste, secondo quanto affermato da IBM, le principali caratteristiche della nuova offerta in ambito Cloud, basata su SoftLayer, messa a disposizione di Enti e Istituzioni sul MEPA, il mercato elettronico della Pubblica Amministrazione italiana. 
"Ideate per sostenere l’Agenda Digitale italiana, a livello centrale e periferico - si afferma nella nota informativa rilasciata dalla società -  le soluzioni abiliteranno le Amministrazioni nello sviluppo di nuovi servizi per cittadini e imprese, in tempi brevi e a costi trasparenti e misurabili".
“Uno dei vantaggi della nuova proposta – spiega Biagio De Marchis, Vice President Enterprise Public di IBM Italia – viene dalla consapevolezza che la fase di contrazione della spesa inciderà sempre più sui budget disponibili. Per questo abbiamo messo in campo qualcosa di molto competitivo, tale da consentire un risparmio di almeno il 40% rispetto a soluzioni equivalenti realizzate con tecnologie tradizionali, ma senza rinunciare alla sicurezza dei dati e al rispetto della Data Privacy".
Una seconda novità di quanto annunciato risiede  nell’opzione Bluemix, la Platform-as-a-Service basata sul progetto Open Source Cloud Foundry, per lo sviluppo di nuove applicazioni. “Con la piattaforma Bluemix – aggiunge Biagio De Marchis – è possibile fare del Cloud un vero e proprio ambiente per la veloce creazione di servizi pubblici che attingono, per esempio, agli Open Data. Il Cloud diventa quindi una fabbrica per l’innovazione, oltre che un elemento per la riduzione dei costi”.

Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota