Apple investe in due nuovi DC europei

Apple investe in due nuovi DC europei

Annunciata la creazione di due nuovi data center in Europa, uno in Irlanda, l’altro in Danimarca per un investimento di 1,7 miliardi di euro

di: Redazione del 23/02/2015 10:58

Cloud Computing
 
Non si deve mai dimenticare che Apple non è solo iPhone, iPad e Mac. E’ una società che negli anni ha intrapreso un percorso come società di servizi e il conglomerato iTunes, AppStore è diventato ormai un business non indifferente.
Nell’ultimo trimestre fiscale l’ecosistema di servizi Apple ha generato un fatturato di 4,8 miliardi di dollari.. A guidare la crescita soprattutto l’App Store che, trimestre su trimestre, ha visto crescere i ricavi del 41%.
Certo, rispetto al totale del fatturato, che nell’ultimo trimestre ha raggiunto la cifra record di 74,6 miliardi di dollari, il valore dei servizi corrisponde a circa il 6% del giro d'affari complessivo, ma in valore assoluto nell’anno significa parlare di un fatturato prossimo ai 16 miliardi di dollari. 
Non è, quindi, una sorpesa la notizia della creazione di due nuovi data center in Europa, uno in Irlanda, l’altro in Danimarca che comporterà, secondo quanto affermato da Apple, un investimento di 1,7 miliardi di euro. I due data center dovrebbero entrare in funzione nel corso del 2017.
“Questo nuovo e significativo investimento rappresenta ad oggi il progetto più importante di Apple in Europa, ha dichiarato Tim Cook, CEO di Apple. Siamo lieti di espandere le nostre attività, creando occupazione locale con centinaia di posti di lavoro e introducendo alcuni dei nostri progetti più evoluti in termini di edifici green.”
Secondo i dati ai un recente reporto pubblicato da Research and Markets la spesa globale per la creazione di nuovi data center passerà dai 14, 59 miliardi di dollari del 2014 ai 22,73 miliardi nel 2019, con un incremento di spesa medio annuo del 9,2%.
In base al report rilasciato da GreenPeace nell’Aprile 2014, How Companies are Creating the Green Internet, Apple è, al momento l’unico provider a soddisfare il consumo energetico dei data center esclusivamente da fonti rinnovabili (vedi tabella).
Le aziende che stanno investendo di più, al pari di Apple, per portare i proprio DC in infrstruttura full green sono Facebook, Google, Rackspace e Salesforce. Amazon Web Services, secondo quanto si afferma nel report di GreenPeace, è l’azienda che dal punto di vista energetico si è impegnata di meno. Tra le grandi Internet Companies, i data center di AWS, afferma Greenpeace, sono tra quelli meno verdi. Altrettanto bene non si può dire dei data center di HP, Oracle, Ibm e ebay. Quest’ultima, in particolare, è quella con il più basso contributo energetico da rinnovabili, solo il 6%.

green-peace-dc.jpg

Riguardo alla nuova costruzione dei DC europei, Apple afferma che "Come tutti i Data Center Apple, questi nuovi impianti utilizzeranno sin da subito il 100% di energia da fonti rinnovabili e pulite. Apple collaborerà inoltre con partner locali per sviluppare ulteriori progetti legati alle rinnovabili, per sfruttare l’energia eolica e altre fonti per fornire energia in futuro. Queste strutture avranno il più basso impatto ambientale di tutti i Data Center Apple ad oggi".
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota