CA World 2014, l'App Economy ridefinisce tutto. Il software plasma il business

CA World 2014, l'App Economy ridefinisce tutto. Il software plasma il business

All’appuntamento di Las Vegas Mike Gregoire, Ceo di Ca Technologies, illustra come sfruttare il potere del software per creare vantaggio competitivo e promuovere la crescita. Novità lungo tre direttrici: sviluppo applicativo, sicurezza e cloud.

di: Barbara Torresani del 13/11/2014 12:20

Cloud Computing
 
“Benvenuti nell’App Economy, la nuova economia che sta ridefinendo le regole del business; business che è ridefinito dal software”: è Mike Gregoire, Ceo di CA Technologies, ad aprire la sessione plenaria della edizione 2014 di CA World, evento che chiama a raccolta clienti e partner giunti da tutto il mondo per conoscere le strategie e le linee guida del vendor di Islandia.
caworld1.jpg
Uno scenario quello disegnato dal Ceo che poggia sul cambiamento: “E’ in atto una profonda trasformazione digitale che impatta su tutti i mercati verticali, destinata a cambiare il profilo dell’economia moderna. Non un’evoluzione graduale, ma una trasformazione radicale delle aziende, della società e della vita. E’ un trend dirompente, che corre veloce e modifica il modo di vivere ”, afferma.
L'Application Economy si sviluppa nell’era digitale, un mondo iperconnesso, mobile, basato su applicazioni dove i consumatori interagiscono con le aziende a cui si rivolgono attraverso il software. Software alla base della mole di dati generata di continuo, che deve essere analizzata e gestita in tempi rapidi. Una forza propulsiva dagli impatti sia economici sia sociali: riguarda i consumatori che hanno la possibilità di accedere a un’ampia gamma di servizi e dispongono di una connettività continua e al tempo stesso le aziende che ne hanno compreso il valore per incrementare il fatturato attraverso la generazione di nuovi servizi derivanti da nuove applicazioni e soluzioni, ma anche per migliorare i servizi esistenti e rivisitare i processi aziendali.  

Un nuovo modo di fare business

E’ un nuovo modo di fare business; un’opportunità che viene dalla mobilità, dalla connettività e dall’esplosione dei dati: “Nei prossimi 24 mesi assisteremo a un’esplosione del traffico IP e l’80% delle connessioni saranno in mobilità. Si traguardano i 200 miliardi di connessioni che poggiano su dati gestiti dal sofgregoire-mike-large.jpgtware. Le interazioni, infatti, avvengono tramite software, punto di partenza dell’esperienza. Il customer service si trasforma da voce nel telefono in un’esperienza gestita dal software. Le applicazioni diventano il modo di fare parlare l’azienda, di comunicare con i clienti”, sostiene. Sono i consumatori a guidare il fenomeno, l’elemento disruptor: “si aspettano la stessa esperienza a casa e sul lavoro e interagiscono sempre più con le aziende tramite i dispositivi mobili, smart device arricchiti da nuove applicazioni che diventano hub dell’Internet of Things”, afferma.
Come spiega Gregoire per portare innovazione e differenziarsi nell’Application Economy bisogna focalizzarsi sulla velocità del cambiamento ed essere in grado di fornire la miglior customer experience. “Oggi si può perdere un cliente in soli 3 secondi. L’Application Economy è un’enorme ed eccitante opportunità per reinventare ogni cosa ed emergere in un mercato fortemente competitivo”.

Innovazione veloce, sicurezza business e cloud per gestire la complessità

Reinventare è un imperativo che caratterizza la stessa CA Technologies, che nel corso degli anni ha fatto propri i cambiamenti interpretandoli al meglio puntando alla semplificazione“Lavoriamo per rendere semplice la complessità” – e guardando all’innovazione: “la fuori c’è l’Internet of Everyting, l’espolosione dei dati con il Big Data e CA Technologies oggi inventa il futuro costruendo il software in modo affidabile – in the trust – e in modo veloce – dall’idea all’esecuzione in ogni contesto”, rimarca.
La società può contare su un team esteso di sviluppatori che captano i cambiamenti e creano software per sviluppare e implementare applicazioni in modo veloce, propondo un’esecuzione agile, sempre guardando all’innovazione. “Il software di CA Technologies consente di eseguire applicazioni mission critical per operare in un mercato altamente competitivo. Un software per costruire soluzioni che cambiano alla velocità del mercato, in grado di riscrivere il ruolo del business”, afferma.
La ricetta proposta da CA Technologies al CA World per emergere all’App Economy si declina lungo tre direttrici portanti, dove si collocano i principali annunci dell’evento. La prima passa dallo sviluppo applicativo per accelerare l’innovazione – “E’ necessario innovare in modo rapido fornendo nuove applicazioni – dalla progettazione al lancio dei prodotti – in tempi più che rapidi: da mesi a giorni e sempre più spesso”. E la risposta di CA nell’ambito dello sviluppo applicativo si chiama DevOps, “il centro dello sviluppo software, in grado di combinare la forza dell’innovazione con quella dell’esecuzione, mantendo saldi i principi di efficienza e qualità”, spiega Gregoire. Nel corso di CA World 2014 la società ha presentato nuove soluzioni e aggiornamenti in ambito DevOps, che unificano ulteriormente le attività dei team addetti allo sviluppo e alla gestione operativa per sviluppare, implementare e gestire in modo più rapido ed efficace applicazioni di qualità.
La seconda riguarda la sicurezza che si adatta ai nuovi contesti delle aziende aperte e connesse, che non si limita alla protezione ma propone soluzioni basate sull’identità che non bloccano la user experience. “L’idea non è quella di mettere barriere ma di dare diritti di accesso agli utenti giusti al momento giusto. Una sicurezza resa semplice, fornita come servizio”.
E poi c’è il cloud per governare la complessità. “E’ necessario gestire la crescita dell’ambiente IT per creare valore attraverso l’enterprise”. CA Technologies mette in campo CA Cloud Management per ‘aziendalizzare l’IT’, un’IT complessa che va gestita in modo semplice. Si tratta di una gamma di soluzioni SaaS per risparmiare tempo e denaro semplificando e velocizzando implementazione, gestione e aggiornamenti. CA Cloud Management  ridefinisce la gestione dei servizi basati su SaaS con un approccio fondato sulla configurazione anziché sulla creazione di codice, eliminando così la necessità di impiegare vaste risorse umane e lunghi cicli di personalizzazione e sviluppo.

Bisogna orientare il cambiamento
Secondo Gregoire le aziende devono abbracciare il cambiamento in atto, cavalcare l’App Economy per non rischiare di perdere in competitività. “E’ un’opportunità enorme da cogliere. Le aziende che lo hanno fatto stanno già raccogliendo successi”. E consiglia di sviluppare software in modo agile e veloce, in un processo end-to-end, definiendo una roadmap che scandisca questa trasformazione.
Da parte sua CA Technologies si pone al fianco di queste organizzazioni, pronta a guidare il cambiamento offrendo un nuovo approccio che poggia sulle applicazioni - dal mainframe al mobile  - con i dati in assoluta continuità. “CA Technologies aiuta le aziende a inventare il futuro, facendo da ponte tra il mainframe i nuovi mondi, tra il presente e il futuro”, conclude.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota