Confindustria in social network con IBM

Confindustria in social network con IBM

Il nuovo portale di Confindustria presentato oggi a Milano dal suo vice presidente, Antonella Mansi, e dall'AD di IBM Italia, Nicola Ciniero.

di: Redazione del 17/09/2014 15:35

Cloud Computing
 
Più informazione, più dialogo e condivisione di esperienze a sostegno delle sfide competitive dell’universo associativo. Questo l’obiettivo del nuovo portale di Confindustria presentato oggi a Milano dal suo vice presidente, Antonella Mansi, e dal presidente e amministratore delegato di IBM Italia, Nicola Ciniero.
Nell'intento dell'organizzazione, "Il portale, attualmente in fase di sperimentazione e realizzato su piattaforma IBM WebSphere, costituisce il primo passo per lo sviluppo di un ecosistema web, gestito in cloud, che introduce le logiche di influenza reciproca tipiche dei social network favorendo migliori livelli di cooperazione".
"Confindustria si sta rinnovando: lo abbiamo fatto sul piano organizzativo con la riforma Pesenti, lo intendiamo fare anche dal punto di vista della comunicazione aprendoci alle nuove dinamiche del web», dice Antonella Mansi. "Abbiamo voluto aggiornare e ridisegnare il sito internet della nostra organizzazione per coinvolgere in modo più efficace e completo le associazioni del sistema e per semplificare il nostro modo di comunicare e di informare, rendendolo più veloce ed efficiente anche verso l’esterno. Il portale è un work in progress, è destinato a evolversi, ma l’intenzione è di farne subito un modello per tutti coloro che quotidianamente si impegnano nei territori e nelle aree professionali di riferimento. È un vantaggio anche per tutte le nostre associazioni che possono così sentirsi parte attiva e connessa al sistema". 
"In una fase di mercato così complicata  - aggiunge Nicola Ciniero, presidente e amministratore delegato di IBM Italia - l’adozione di piattaforme digitali può fare da stimolo ai processi di trasformazione delle imprese, facilitando lo sviluppo di un’economia collaborativa. Se assicuro centralità alla relazione tra le persone e promuovo l’accesso e il coinvolgimento pongo le basi per rinnovare il modo in cui affronto i mercati, interpretando meglio ciò che clienti e consumatori oggi chiedono. Come ci ha testimoniato il 90% dei manager di 20 settori d’industria, nello studio ‘The Customer Activated Enterprise’ condotto in 70 paesi, allargare la cooperazione all’interno e all’esterno è ormai un imperativo per chiunque abbia a cuore l’innovazione e la propria capacità competitiva. Ecco perché, affiancare in questa direzione la principale associazione italiana di rappresentanza delle imprese manifatturiere e dei servizi, significa dare un contributo a quella ripresa di cui tutti abbiamo bisogno".
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota