Oracle trasforma i dati in servizio

Oracle trasforma i dati in servizio

Capitalizzando sull’acquisizione di BlueKai, la società ha messo a punto Data Cloud, un’offerta che integra l’estrazione di dati per il marketing e i social media.

di: Redazione Impresa City del 24/07/2014 15:01

Cloud Computing
 
Arriva l’era dell’acronimo DaaS, che sta per Data-as-a-Service. A favorirne l’affermazione potrebbe essere Oracle, che ha appena presentato una soluzione frutto dell’evoluzione di Audience Data Marketplace, ereditata dall’acquisizione di BlueKai, in combinazione con altri servizi.
L’insieme prende il nome di Oracle Data Cloud, una piattaforma che comprende due prodotti. Il primo. Oracle DaaS for Marketing, offre un database di un miliardo di profili clienti (anonimi) alimentati da fonti online, offline e mobili. Queste soluzione viene commercializzata via canone d’abbonamento. Il secondo prodotto, Oracle DaaS for Social, permette di raccogliere informazioni provenienti da una base di 700 milioni di messaggi raccolti su oltre 40 milioni di social media e siti di informazione. Uno strumento di analisi del testo serve a estrarre il senso e il contesto, in modo tale che le aziende possano comprendere delineare tendenze ricavate da dati non strutturati.
Oracle ha precisato che la disponibilità di DaaS for Social è limitata, ma entrambe le offerta sono compatibili con applicazioni terze o altre piattaforme del vendor, per poter implementare soluzioni analitiche più specifiche.
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota