Cloud storage ed effetto mobile

Cloud storage ed effetto mobile

Il mercato del cloud storage è previsto possa crescere da qui al 2018 a un tasso medio annuo del 40% e arrivare a un valore di oltre 46 miliardi di dollari.

di: Redazione del 02/12/2013 14:37

Cloud Computing
 
Secondo Gartner il mercato del PC chiuderà l’anno con un volume di vendite pari a 321 milioni di pezzi, una cifra che secondo la società di analisi dovrebbe rimanere invariata nel corso del 2014. Di contro il mercato tablet si prevede possa passare dagli attuali 184 milioni di unità a 263 milioni di unità con una crescita del 43%. Stesso positivo trend è previsto per il segmento smartphone che nel terzo trimestre 2013 è cresciuto in una cifra prossima al 40%.
Uno degli effetti nella proliferazione di utilizzo di dispositivi mobili come smartphone e tablet è il progressivo aumento nell’utilizzo di servizi di cloud storage. mentre nel mondo PC i dati erano prevalentemente memorizzati in hard disk interni o esterni al computer, la massa di dati che viene oggi movimentata dati dispositivi mobili tende a essere associata al cloud, vedi Dropbox o analoghi servizi che vengono erogati da Apple (iCloud) Google (Google Drive) e Microsoft (Sky Drive).
Il servizio storage online fornito da Dropbox ha all’attivo 200 milioni di utenti che mediamente salvano nella propria cloudbox 1 miliardo di file al giorno. I servizi di cloud storage sono poi trainati dalla progressiva tendenza a virtualizzare i dati in cloud, fenomeno amplificato dal Big Data e che nel complesso rappresenta una tendenza che si va ormai consolidando anche nel mondo enterprise. Complessivamente il mercato del cloud storage è previsto possa crescere da qui al 2018 a un tasso medio annuo del 40% e arrivare a un valore di oltre 46 miliardi di dollari.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota