Acquisizioni in cloud per Oracle e Microsoft

Acquisizioni in cloud per Oracle e Microsoft

BigMachines serve alla casa di Larry Ellison per contrastare Salesforce nel Crm, mentre Apiphany gestisce le Api in ambiente Azure.

di: Redazione Impresa City del 29/10/2013 09:50

Cloud Computing
 
Oracle e Microsoft hanno rafforzato le rispettive offerte nel mondo cloud con due nuove acquisizioni, in segmenti fra loro piuttosto diversi.
La casa di Larry Ellison, pochi giorni dopo essersi assicurata lo specialista di marketing digitale Compendium, ha fatto altrettanto con BigMachines, player del mercato cosiddetto Cpq (Configure, Price and Quote). Le soluzioni proposte, in pratica, servono per configurare prezzi e prodotti, oltre che per gestire ordini e contratti.
L’intento di Oracle è concentrarsi sulla customer experience in ambito cloud e, allo stesso tempo, aumentare la pressione su Salesforce.com, tant’è vero che BigMachines Express è una soluzione progettata sulla piattaforma Force.com e almeno la metà dei clienti dell’azienda acquisita lo sono anche del Crm online della rivale. BigMachines dovrebbe chiudere il 2013 con un fatturato prossimo ai 100 milioni di dollari.
Per Microsoft, invece, l’acquisizione di Apiphany serve soprattutto a colmare la lacuna dell’assenza di un gestore di Api sulla piattaforma Windows Azure (Google propone Console Api già dal 2010, per fare un confronto). La società assorbita sviluppa proprio strumenti per la gestione delle interfacce di programmazione, un settore strategico nel cloud. Apiphany è una start up nata nel 2012, ma ha ottenuto 2,3 milioni di dollari finanziare l’avvio delle proprie attività.
Per nessuna delle due operazioni è stato comunicato l’ammontare economico.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota