Le Pmi rendono più forte Sap, specie in Italia

Le Pmi rendono più forte Sap, specie in Italia

Molti sviluppi recenti proposti dal vendor tedesco puntano al mondo delle piccole e medie aziende. Business One, Fiori e il cloud al centro dell’attenzione.

di: Roberto Bonino del 25/10/2013 09:59

Cloud Computing
 
Chi ha visitato lo Smau di Milano in questi giorni ha trovato, fra le altre cose, una risposta ai possibili dubbi sulla strategia di Sap verso il mondo della piccola e media azienda. Il contesto è apparso il più favorevole per ribadire come il vendor tedesco stia puntando in modo particolare sulle Pmi per rafforzare il proprio business. I numeri citati da Massimiliano Ortalli, general business director di Sap Italia, parlano chiaro: “Oltre l’80% dei nostri clienti appartengono alla fascia bassa del mercato e addirittura quasi il 90% del nuovo business viene generato qui”.
sap-massimiliano-ortalli.jpgMassimiliano Ortalli. general business director di Sap ItaliaNon ci possono essere dubbi, dunque, sulla focalizzazione di Sap in quest’ambito, anche se non tutte le proposte studiate negli anni hanno avuto un esito felice. Di sicuro, vanno bene le cose per Business One, versione integrata dell’Erp R/3 studiata per le Pmi, che fu lanciata in Italia dieci anni fa (siamo alla versione 9.0) e oggi conta oltre 38mila clienti nel mondo, localizzazioni in quaranta paesi e una completa flessibilità d’offerta, che spazia dalla versione on-premise a quella cloud, con il supporto mobile incluso nella licenza d’uso e, da poco, l’abilitazione per Sap Hana (analisi e reporting in tempo reale), disponibile con modello ibrido o completamente funzionante sotto la piattaforma in-memory. “In Italia stiamo registrando una crescita di attenzione per la disponibilità in modalità cloud – precisa Ortalli – tanto da aver siglato un accordo con Var Group, per poter utilizzare il loro data center, opportunamente certificato, per l’erogazione del servizio. Business One è certamente un prodotto di successo, con installazioni che da noi spaziano dalla singola postazione di lavoro a un massimo di 150”. Secondo il manager, oltretutto, almeno cinquanta clienti italiani di Business One hanno adottato anche soluzioni Hana e un cliente su quattro investe in parallelo in entrambe le direzioni.
Tanto dall’Italia quanto a livello internazionale sono poi arrivate rassicurazioni sulla continuità di attenzione verso BusinessByDesign, l’Erp in pura modalità cloud lanciato da Sap nel 2010, oggetto nei giorni scorsi di indiscrezioni sul futuro degli sviluppi. Il vicepresidente della divisione cloud Rainer Zinow, ha precisato come l’unica decisione concreta sia la migrazione dell’insieme del portafoglio cloud su Hana, confermando però una pausa di almeno un anno nello sviluppo di nuova funzionalità, per privilegiare un ridisegno indirizzato a una maggiore flessibilità delle componenti, seppur integrati sotto un’unica piattaforma. Dall’Italia, dove il prodotto è arrivato più tardi, viene sottolineata la recente definizione del primo contratto locale, siglato con Sea Aeroporti.

Sul fronte della mobilità, Sap fa molto affidamento su Fiori, componente integrata anche in Business One 9.0, che rende disponibile in logica app le principali funzioni del gestionale, rendendole accessibili da qualunque tipo di dispositivo (desktop, tablet o smartphone): “Vogliamo far capire – puntualizza Ortalli – che in mobilità è possibile utilizzare non solo la posta, ma anche le applicazioni core delle aziende”. Anche Business One dispone oggi della versione mobile, per ora solo per ambienti iOs, anche se Android dovrebbe arrivare a breve.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota