Sap guida le aziende verso un nuovo modo di fare business

Sap guida le aziende verso un nuovo modo di fare business

Al Sap Forum 2013 Luisa Arienti, AD di Sap Italia, indica come rendere possibile ciò che un tempo era inimmaginabile. Cloud, mobile, social e analitycs le quattro forze propulsive di questa rivoluzione che in casa Sap poggia su un’offerta che vede...

di: Barbara Torresani del 30/09/2013 15:09

Cloud Computing
 
E’ il momento di ripensare il futuro, a un nuovo modo di fare business che poggia lle sue radici sulla rivoluzione innovativa in atto oggi che investe sia le aziende che i singoli individui. “Ci sono più di un miliardo di utenti interconnessi, 15 miliardi di dispositivi che accedono alla rete, i dati che corrono veloci e raddoppiano ogni 18 mesi, un numero di dispositivi mobili che supera quello delle persone. Una grande ondata di cambiamento che investe sia aziende che singoli. Siamo di fronte a un potere dell’individuo legato alla potenza della rete mai sperimentato prima. Tutto ciò è una grande opportunità che bisogna saper cogliere”. Esordisce coì Luisa Arienti, amministratore delegato di Sap Italia, all’edizione 2013 dell’annuale Sap Forum, nell’introdurre la strategia dell’azienda che guida in Italia.

luisa-arienti-ad-sap-italia-300x450.jpg
Alla base di tale rivoluzione Sap riconosce quattro mega trend tecnologici destinati a cambiare il profilo del mondo moderno: la mobilità; il cloud - un trend che sta diventando realtà; il social  - in un’accezione business - e i big data. ”Sono trend che ridefiniscono il concetto di ciò che è possibile fare. Oggi ciò che nel passato era inimmaginabile diventa possibile”, sottolinea Arienti. 
Quattro sfide che Sap indirizza seguendo cinque aree di sviluppo ditecnologico: applications – l’area storica  in cui Sap continua a investire; il mobile - un vero e proprio ‘must’: non c’è azienda che non si interroghi su questo fenomeno; il cloud computing - non una moda ma un trend, un percorso a tappe da intraprendere con gradualità;  database&technology – è in quest’area che si collocano le maggiori innovazioni che puntano ad analizzare e utilizzare l’enorme mole di dati al fine di  prendere decisioni di business in tempo reale;  analytics – per studiare le tendenze dei clienti, capire dove si orientano i mercati, ...
Cinque aree che nell’accezione Sap sono collegate, interconnesse e potenziate dalla piattaforma di nuova generazione Sap Hana, il database in-memory che agisce in tempo reale. Il motore che sposta il limite dell’impossibile sempre più in là.

L’accento di Sap sul cloud computing è forte: “Siamo una cloud company a tutti gli effetti che opera su scala globale", dice Arienti. Il riferimento va a un cloud per nulla generico: è il cloud che uno desidera, come esprime il claim ‘Your cloud, your way’. “Il cloud non è una moda è un trend. E’ una direzione con differenti sfumature. Sap offre ai clienti la possibilità di scegliere il proprio cloud, di intraprendere un viaggio, decidendo cosa portarci dentro e cosa no, quando e come, il tutto in modo flessibile”, prosegue. Un percorso alternativo e complementare all’on premise.
Dverse le opzioni cloud messe in campo da Sap: c’è il cloud pubblico indirizzato dalla piattaforma Ariba, con un volume complessivo attuale di 500 miliardi di dollari di transazioni destinato a raddoppiare entro il 2016, o quello dell’acquisita SuccessFactor per la gestione delle risorse umane. Ma c’è anche l’opzione di private cloud che mette nella nuvola i prodotti Business Warehouse, Business Suite e le applicazioni Sap ma anche le applicazioni di clienti e partner. Il tutto, ovviamente, powered by Sap Hana.

Next generation business
Per ridefinire il futuro del business occorre seguire le priorità delle aziende dal punto di vista di clienti, dipendenti risorse e reti.
Il cliente è al centro del successo azienda. I mercati sono saturi, gli spazi di crescita organica sono esigui, la lotta per mantere i clienti si fa sempre più dura ed espandere la propria presenza diventa una vera sfida.“Il cliente decide la sorta del brand, con impatti inimmaginabili, quindi va coccolato e fidelizzato, con servizi che si aspetta di ricevere. Il lavoro sulla Customer Experience diventa fondamentale”.
E poi ci sono i dipendenti, che allo stesso tempo sono clienti e cittadini. Il mondo del lavoro è in trasformazione. Nelle aziende entrano i millenial e, in un futuro non lontano, sarà la volta dei nativi digitali che portano in azienda nuovi modi di concepire il lavoro. “A loro occorre dare strumenti per rendere naturale l’esperienza di interazione con i sistemi aziendali. Oggi questo è un problema che se non affrontato domani potrebbe diventare ingestibile”, dice Arienti,
E’ la volta poi delle risorse di natura economica e finanziaria, di pianificazione  della domanda e dell’offerta. E’ qui che entra a pieno titolo il tema del Big Data : “L’esigenza è quella di gestire i dati con velocità necessaria per avere risposte che possono influenzare il business. Occorre dare risposte funzionali al business in maniera efficiente ed efficace”, afferma Alberto Bastianon, Head of presales di Sap Italia. Non meno importanti sono le reti, il social business, il cui potere può dimostrarsi esaltativo o distruttivo a seconda di come la si utilizza: “La rete può esaltare un brand o distruggerlo nel giro di poche ore”, commenta Bastianon.
Sono tutte aree indirizzate da Sap, con un’offerta completa e composita, che si presenta oggi con un’interfaccia utente rinnovata (Sap Fiori) per gestire in modo integrato i flussi di lavoro.
Le aziende italiane sembrano essere pronte a cogliere la trasformazione in atto e le istanze che arrivano dal mercato. Nell’esperienza di Sap, in particolare, quelle più ricettive sono quelle di taglio medio alto, più agili e flessibili a cogliere i cambiamenti. In quest’area nel 2012 Sap Italia ha registrato una crescita del + 20%. Tra i casi presentati al  Sap Forum rientranoi Alenia, Colgate-Palmolive Luxottica.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota