Tra le nuvole spunta il Sole

Tra le nuvole spunta il Sole

24 Ore Cloud è il marketplace professionale di applicazioni e servizi gestito da 24 Ore Software che si rivolge alle piccolissime imprese e ai professionisti.

di: Barbara Torresani del 21/06/2013 10:30

Cloud Computing
 
Dopo un anno di lavoro parte 24 Ore Cloud, l’iniziativa cloud di 24 Ore Software che si pone come piazza virtuale in cui le piccolissime imprese e i professionisti possono trovare applicazioni e servizi senza passare dai canali IT tradizionali. “Il termine cloud è oggi molto abusato, quello presentato  da 24 Ore Software non è un cloud come tutti gli altri; è una piazza virtuale in cui le aziende sottoscrivono -  non acquistano - le applicazioni e i servizi sia del Sole 24 Ore Software sia di Isv terzi”, introduce così la novità Enzo Dalla Pria, nella duplice veste di Direttore Business Innovation 24 Ore Software (l’owner dell’iniziativa) e di Amministratore Delegato di Diamante, società di 24 Ore Software che si occupa dei contenuti del marketplace. “E’ il primo marketplace professionale che offre applicazioni software e servizi on line attraverso un modello di business non canonico, in grado di contattare un elevato numero di clienti, semplice e conveniente per i soggetti coinivolti: 24 Ore Software, fruitori e Isv”. La semplicità è la caratteristica distintiva del marketplace evidenziata da Dalla Pria, marketplace che vuole essere facilmente fruibile da un target di aziende, le cosiddette Ppmi, piccolissime, piccole imprese e professionisti non aggregati che desiderano innovare in modo semplice e a costi contenuti.
Il modello di business su cui poggia il marketplace è ad abbonamento ricorrente, pagato mediante carta di credito ad applicazioni software di alta qualità  e a basso costo (in quanto il modello consente di raggiungere un numero molto elevato di clienti). Le applicazioni fornite sono disponibili su diversi dispositivi – pc, tablet e smartphone, anche se, enfatizza Dalla Pria “non sono apps per i telefonini, ma applicazioni con una valenza professionale.” E sono fruibili in modalità full Web, ibrida od on premise (con meccanismi che ne certificano l’utilizzo). Tre le principali modalità di fruizione: a sottoscrizione (utilizzo secondo un arco temporale, in genere mensile); a ricarica (la cosiddetta formula pay per use); a tempo (limitato e illimitato).
enzodallapria-t.jpg
In termini di contenuti sono molteplici le aree coperte dal marketplace: office automation, mobilità, comunicazione, vendite e marketing, gestione aziendale, risorse umane, sicurezza, fiscalità e adempimenti, mercati verticali,... Ad oggi Il marketplace, che è già on line, mette in campo 35 applicazioni (50% interne e 50% di Isv); a breve ne arriveranno un’altra decina per arrivare a un numero di circa 80 entro il prossimo autunno, con uno sbilanciamento verso quelle provenienti dagli Isv (2/3-1/3). Tra le applicazioni più note quella relativa al 730 e cedolino esatto e un’attenzione particolare è stata data ai settori verticali per i quali esistono già soluzioni specifiche; per esempio, applicazioni per l’agricoltura, i centri fitness, gli studi legali, gli alberghi, la nautica, ambulatori e cliniche veterinarie, la moda, il mondo retail, l’edilizia...
I motivi alla base dell’iniziativa? “C’è un’esigenza che monta e non ci sono offerte adatte. Esiste un mondo di soggetti che non trovano tutte le risposte che cercano. E poi c’è il cloud, che non è una moda; esiste ed è qui oggi e il Gruppo 24 Ore non vuole starne fuori, anzi, nei limiti, vuole influenzarlo. E le nuove dinamiche vedono appunto gli utenti non più disposti a farsi influenzare ma vogliono influenzare”, spiega Dalla Pria.
Ed ecco che 24 Ore Software è scesa in campo forte dell’autorevolezza che le deriva dal fatto di essere parte di un Gruppo come Sole 24 Ore: “E’ un brand di riferimento per il target, che grantisce affidabilità e sicurezza e un vasto bouquet di applicazioni interne”, enfatizza Dalla Pria. “Affinché Gruppo 24 Ore metta la propria faccia è stato fondamentale creare a monte una situazione contrattualistica e legale molto accurata e intensa che ci ha visti impegnati per parecchi mesi. Tutto ciò che mettiamo nel marketplace deve essere coerente con esso”, sottolinea.
Tra i benefici della piazza virtuale spiccano la semplicità, il fatto di non dover fare nessun investimento, l’autonomia data all’utente, l’aggiornamento costante, qualità, affidabilità e  sicurezza. Senza dimenticare l’assistenza 7 giorni su 7 attraverso un servizio di customer care operativo dalle ore 10 alle 21 tutti i giorni – festivi compresi - e un supporto applicativo di primo livello.
Il processo di coinvolgimento dell’Isv prevede un’attività di scouting e valutazione che porta a individuare le aziende Isv che rispondono al profilo target. La fase successiva prevede la valutazione dell’applicazione dell’Isv e gli Sla offerti. Se tutto risulta conforme si passa alla fase contrattuale su un modello di revenue sharing. Dal punto di vista tecnologico si realizza l’interfaccia tecnica e poi si passa alla pubblicazione dell’applicazione. Le applicazioni, inoltre, offrono un try and buy. Le Ppmi possono accedere alle applicazioni mediante una semplice sottoscrizione sul sito 24orecloud.com, che abilita in tempo reale l’uso dell’applicazione scelta, in totale autonomia e senza necessità di complesse installazioni e aggiornamenti nel tempo che la piattaforma rende automatici e trasparenti per l’utente.
E’ un nuovo canale per gli Isv, soprattutto quelli che puntano all’innovazione come elemento di valore ma è anche un’iniziativa interessante per le start up, che guardano a strumenti semplici, efficaci e a basso costo per affacciarsi al mercato e giocare la partita. In questo caso, però, non abbiamo la presunzione di fare da incubatori,” conclude Dalla Pria.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota