Snam vince il Best Cloud Award 2013 per la nuova infrastruttura IT in cloud privato

Snam vince il Best Cloud Award 2013 per la nuova infrastruttura IT in cloud privato

L’infrastruttura cloud di Snam supporta oltre 100 server e si prevede, a regime, di averne oltre 1000. Il ritorno dell'investimento è previsto in 18 mesi

di: Redazione del 21/03/2013 14:23

Cloud Computing
 
Snam si è aggiudicata il “Best Cloud Award 2013” assegnato da “The Innovation Group”, società di servizi specializzata nell'innovazione di business e processi aziendali attraverso l'utilizzo delle nuove tecnologie. Il premio è stato ritirato dal CIO Snam, Gloria Gazzano, nell’ambito del “Cloud Computing Summit 2013”, svoltosi oggi presso la Fondazione Cariplo a Milano.
best-cloud-award.jpg
Ad oggi, l’infrastruttura cloud di Snam supporta oltre 100 server e si prevede, a regime, di averne oltre 1000; la sostenibilità economica della iniziativa è supportata da un business case analitico che indica in 18 mesi il tempo di ritorno dell’investimento.   Il progetto Cloud di Snam è sinergico all’iniziativa di IT Transformation che ha permesso al Gruppo di ridurre i costi operativi (quello medio di gestione del server in cloud, ad esempio, si è ridotto del 60%) e migliorare il livello di servizio offerto, in piena coerenza con la politica dell’efficienza e dell’ottimizzazione delle attività adottata dalla Società in tutti i suoi business.
Il riconoscimento premia la scelta di Snam di adottare un’infrastruttura di cloud privato in configurazione IAAS+ che include, oltre al sistema operativo, anche il middleware, l’application server e il database: un’infrastruttura agile, funzionale a sviluppare nuovi servizi di business con le relative piattaforme tecnologiche e a supportare sia l’attività di sperimentazione delle nuove tecnologie - in particolare per le soluzioni di mobility - sia l’attività di test per la migrazione al nuovo green data center di Gruppo.
In un contesto caratterizzato da un ampio ricorso all’outsourcing per la gestione delle infrastrutture e per l’application management, Snam ha scelto di intraprendere il percorso opposto, realizzando un progetto che non ha impatto diretto sugli utenti finali e anzi consente loro di beneficiare di una decisa riduzione del time to market, che è passato da circa 15 giorni a un massimo di 10 minuti.
I costi di gestione medio di un server in cloud si è ridotto del 60% grazie alla adozione di un modello di servizio ottimizzato che riduce significativamente il numero delle attività svolte dai sistemisti, e la soddisfazione degli utenti è stata verificata con una specifica indagine: su una scala di valutazione da 1 a 5, gli intervistati hanno dato una valutazione media della soluzione di 4,5 riconoscendo i grandi vantaggi della nuova infrastruttura.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota