Idc, ecco come le aziende concepiscono il cloud

Idc, ecco come le aziende concepiscono il cloud

Una recente ricerca di Idc rivela che il mercato mondiale dei servizi cloud pubblici ha superato il valore di 40 miliardi di dollari nel 2012 ed è destinato a crescere fino ai 98 miliardi entro il 2016.

di: Redazione ImpresaCity del 22/02/2013 09:35

Cloud Computing
 
Secondo le stime più recenti di Idc, il mercato mondiale dei servizi cloud pubblici ha superato il valore di 40 miliardi di dollari nel 2012 ed è destinato a crescere fino ai 98 miliardi entro il 2016. Anche in Europa Occidentale la crescita del valore dei servizi public cloud proseguirà a ritmo sostenuto e passerà dagli 8,9 miliardi di dollari del 2012 agli oltre 25 miliardi del 2016.
Sul versante private cloud, restando sempre in Europa Occidentale, la spesa è destinata a salire dai 2,8 miliardi di dollari del 2011 ai 7,9 miliardi del 2016.
Per cloud privato Idc intende l’insieme delle tecnologie hardware, software e i relativi servizi IT impiegati per progetti cloud direttamente dalle aziende al proprio interno oppure da parte di service provider esterni per la creazione di ambienti private cloud dedicati. I dati e i trend del mercato cloud saranno presentati, insieme alle migliori best practice e ai casi italiani più interessanti, all’Idc Cloud Symposium 2013, in programma il prossimo 20 marzo a Milano.
Al di là dei numeri, è importante sottolineare come le aziende si stiano spostando dalla visione originaria del cloud come modello di erogazione di servizi IT in grado di rimpiazzare gli investimenti in capitale Ict a una concezione più avanzata dello stesso, dove i servizi as-a-service vengono utilizzati per abilitare l’effettiva trasformazione del business.
Sta quindi cambiando, e deve cambiare, il ruolo della funzione IT, sempre più ‘broker’ di servizi nei confronti degli utenti interni - le linee di business - e la catena del valore esterna - partner e fornitori. Per i Cio la priorità non è più il famoso ‘IT alignment’ che ha caratterizzato l’ultima decade, ma piuttosto il ‘business engagement’, dove i servizi cloud vengono utilizzati per abilitare come già accennato la trasformazione del business.
Questa evoluzione, secondo Idc, impatterà sulle aziende in due forme evidenti:I Cio e gli IT manager che sono stati finora più restii e lenti ad adottare il cloud si ritroveranno risucchiati in progetti di cloud ibrido dalle loro linee di business, che vorranno attivare processi di business nuovi, migliori e più economici.
Le decisioni di acquisto saranno maggiormente influenzate da cosa i servizi IT potranno fare per il business piuttosto che dal tipo di tecnologia sottostante.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota