Vmware, le opportunità del 2013

Vmware, le opportunità del 2013

Vmware è una delle società più strettamente allineate alle attuali dinamiche di mercato e considera il cloud, e relativa virtualizzazione, una costante leva di investimento

di: Piero Macrì del 08/02/2013 16:28

Cloud Computing
 
Il cloud non esisterebbe se non esistesse la virtualizzazione. Ne sa qualcosa Vmware, una delle aziende sulla cui tecnologia si è fondato il rinnovamento di molti data center e sistemi informativi e su cui si è fondato il successo della stessa azienda.
Nel giro di 5 anni il fatturato di Vmware è più che raddoppiato: era di 1,8 miliardi di dollari nel 2008 ed è stato di 4,6 miliardi nel 2012.  Ma da una società che opera in un mercato che si reputa ad alta potenzialità il mercato finanziario si attende, sempre, risultati oltremodo brillanti. E così, nell’ultimo quarter, pur avendo presentato risultati di vendita a doppia cifra (+22%), ma inferiori alle aspettative, soprattutto in termini di utili (+2,7%), Vmware ha visto il suo valore in borsa crollare da un giorno all’altro di oltre il 20%.
VmWare è comunque convinta che deve ricercare maggiore efficienza interna. Non a caso è stato annunciato un piano di riduzione di posti di lavoro e una dismissione di attività non core. Al di là della riorganizzazione, inevitabile, Vmware è una delle società più strettamente allineate alle attuali dinamiche di mercato e considera il cloud e relativa virtualizzazione una costante leva di investimento.
L’area dalla quale ci si attendono risultati più che positivi è quella relativa alle soluzioni di management. vCloud Director e vCloud Automation Center. Gli analisti sono infatti convinti che le soluzioni che presiedono quest’area possano garantire ulteriori  spazi di crescita.
Sotto osservazione è anche l’iniziativa congiunta Emc-Vmware, denominata Pivotal Initiative, presieduta dal Chief Strategy Officer di EMC Paul Maritz, che permetterà alle due aziende di mettere a punto una piattaforma per l’erogazione di servizi e applicazioni cloud e una focalizzazione particolare sul Big Data dove VmWare può sfruttare le competenze analytics derivate dalla recente acquisizione di Cetas.
Infine, considerato che la virtualizzazione inizia a essere un elemento di interesse anche nell’ambito di tutto ciò che fa riferimento al BYOD, la soluzione proposta da Vmware, View Mobile Secure Desktop, potrebbe dare modo all’azienda di estendere la logica di virtualizzazione alla dimensione mobile nello stesso modo in cui la si è estesa al desktop.
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota