Continental investe nei sistemi di guida avanzata

Continental investe nei sistemi di guida avanzata

Il produttore tedesco di pneumatici ha acquisito una quota di minoranza in EasyMile società francese che si occupa di tecnologie nell'ambito dell'autonomous car

di: Redazione del 05/07/2017 10:57

Big Data & Analytics
 

continental.jpg
Il produttore tedesco di pneumatici Continental - fatturato globale superiore ai 40 miliardi di euro -  ha acquisito una quota di minoranza in EasyMile società francese che si occupa di tecnologie nell'ambito dell'autonomous car. Obiettivo della società tedesca è collaborare per creare soluzioni di guida intelligente e sicura sfruttando dati e informazioni che possono essere acquisiti da sensori che rilevano parametri ambientali e di frenaggio.
"La collaborazione si inserisce all'interno del più ampio progetto di guida autonoma e assistita in cui è coinvolta Continental", ha affermato il responsabile del progetto Ralph Lauxmann. "Negli ultimi cinque anni la società ha investito circa un miliardo di euro nello sviluppo di questa tecnologia e dei software".

“Il nostro obiettivo - ha spiegato Elmar Degenhart presidente dell'executive board di Continental - è di rendere gli incidenti stradali soltanto un ricordo del passato per le future generazioni. I sistemi avanzati di assistenza alla guida stanno già aiutando a proteggere milioni di utenti della strada in tutto il mondo dagli incidenti e dalle loro conseguenze. Con l’ulteriore sviluppo delle tecnologie di sensori per il miglior monitoraggio esterno del veicolo, faremo un grande passo verso automazione e sicurezza nel traffico stradale”.

Continental sta per esempio lavorando sulla tecnologia 3D Flash LIDAR - la cui adozione è prevista a partire dal 20120 -  che utilizza le pulsazioni laser per ottenere una mappa molto accurata e priva di distorsioni dell’ambiente circostante.

Degenhart fa infine una serie di considerazioni riguardo al futuro: “Dal 2050, è previsto che più di due terzi della popolazione mondiale viva in città. Stime approssimative indicano che la maggior parte delle auto si muoveranno attraverso provider di servizi di mobilità e fleet manager. Avranno probabilmente un sistema di propulsione elettrico completamente connesso e saranno in grado di guidare autonomamente. Ciò apre per noi prospettive e nuove aree di business. Oltre agli attuali prodotti, il core business di Continental comprenderà servizi di smart mobility”.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota