Mauden lancia GET: per dare valore ai dati in tempo reale

Mauden lancia GET: per dare valore ai dati in tempo reale

Basato su tecnologia Ibm è un sistema integrato che raccoglie e analizza dati di diversa natura, li interpreta e reagisce in modo proattivo per fornire informazioni dà cui trarre valore. Continua così il percorso digitale del system integrator

di: Barbara Torresani del 27/05/2016 08:00

Big Data & Analytics
 
La Digital Innovation è un filone di attività innovativo intrapreso da Mauden circa un anno e mezzo fa.
Il system integrator, legato a doppio filo a Ibm, noto nell’ambito delle infrastrutture di grandi e medie dimensione e ai sistemi storage – è in queste aree che macina ancora il grosso dei risultati –, nel tempo ha seguito le evoluzioni tecnologiche facendo propri alcuni trend innovativi. Con l’acquisizione di Dpcs nel 2012 si è aperto a software e servizi e nel 2014 si è quindi orientato verso l’innovazione digitale per le aziende con l’idea di effettuare analisi, intercettare tendenze e sviluppare modelli di relazione per le aziende clienti attraverso soluzioni digitali b2b e b2c. 
maudenget.jpg
Cesare D’Angelo, Direttore marketing Mauden & Bou-Tek
Un modello che ha casa in Bou-Tek, brand proprietario, uno spazio digitale situato nel centro di Milano, smart space interattivo denso di tecnologie – quelle Ibm la fanno da padrona -  ideale per esperienze immersive di prodotto, che in questi giorni ha accolto Mauden GET: la nuova creatura sviluppata dal system integrator per dare continuità alla strategia di Digital Innovation. 

GET: il sistema integrato per dare valore ai dati

E’ Cesare D’Angelo, Direttore marketing Mauden & Bou-Tek a illustrarlo: “A un anno e mezzo dal lancio di Bou-Tek arricchiamo lo spazio con un’ulteriore tecnologia, a conferma della stretta collaborazione con Ibm. GET: - è uno strato software – un middleware - che funge da orchestratore di dati e informazioni provenienti da diverse fonti, sistema integrato in grado di raccogliere e analizzare dati di diversa natura, interpretarli e reagire in modo proattivo”. In sostanza, GET: che poggia su tecnologia Ibm BlueMix, permette di comprendere, classificare e utilizzare al meglio la grande quantità di dati eterogenei e prendere decisioni e agire in modo rapido (è il ream time l’unità temporale) e predittivo.


maudengetlogo.jpg


Target di riferimento? Il management aziendale che vuole sintetizzare i dati e interpretarli ai fini strategici, ma anche l’IT manager per avere strumenti in linea con le esigenze delle linee di business e le persone che ambiscono a un’interazione sempre su misura.  
“E’ una sorta di semilavorato in continuo sviluppo, a disposizione dei clienti per applicazioni tailored made”, enfatizza D’Angelo.  

Data, Analysis and Action
Come funziona? Data, Analysis and Action, sono in sostanza le tre fasi principali di funzionamento. Il sistema rileva le azioni e i comportamenti delle persone e li trasforma in dati.  Si interfaccia con le API di tutti i social media, con i sistemi di analytics del traffico Web ed e-commerce e qcon quelli delle app mobili, gli store e gli open data e poi passa all’analisi dei dati raccolti. Si profilano i dati per cluster di consumatori o per scheda utente e a seconda dell’obiettivo che si vuole raggiungere si procede alle azioni. Perché se è vero che una mole di dati può rappresentare un grande fonte di informazioni fondamentale per creare valore per aziende e consumatori è solo dalla loro corretta analisi, correlazione e interpretazione che tale valore si esprime appieno e al meglio, trasformandosi in business.
maudenibmrodriguez.jpg
Jean-Micheal Rodriguez, Cto Ibm Client Center Montepellier and Ibm Master Inventor, e Roberta Viglione, Presidente e AD Mauden
"Nel 2020 avremo a che fare con circa 44 zetabyte di dati. Una cifra con 21 zeri oggi difficile da immaginare. Bisogna capire come trarre valore da questi dati. Oggi l’80% dei dati a disposizione non viene infatti utilizzato, causando gravi perdite economiche”,
afferma Jean Michel Rodriguez, Cto Ibm Client Center Montepellier and IBm Master Inventor.
Lo scenario delineato da Rodriguez è quello del Cognitive Business, che ha a che fare con i Big Data, riguarda altresì l’IoT e il cloud. E il sistema Watson ne è l’elemento tecnologico di riferimento.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota