Sap con Trenitalia nell'IoT

Sap con Trenitalia nell'IoT

Dynamic Maintenance Management, la soluzione IoT cre crea efficienza e riduzione dei costi nella manutenzione dell’intera flotta di Trenitalia

di: Piero Macrì del 09/12/2015 12:19

Big Data & Analytics
 
Sap e Internet of Things, un binomio naturale che trova il suo riferimento nella piattaforma IoT associata a Sap Hana, la tecnologia di in memory computing che permette l’analisi di dati in real time. Una dimensione che corrisponde alla tecnologia abilitante la nuova frontiera dell’internet delle cose, vera opportunità per portare soluzioni e servizi in ambiti applicativi che travalicano il perimetro tradizionale dell’IT.

"Una delle opportunità che sottende l’IoT - dice Francesco Mari, responsabile per SAP per lo sviluppo di soluzioni Internet of Things -  è la capacità di creare una convergenza tra l’information technology e l’ambito delle operation. Significa, per esempio, integrare le informazioni tradizionalmente a uso esclusivo degli ambienti industriali-produttivi su piattaforme di nuova generazione, come per l’appunto SAP HANA, sviluppando così un ambiente in grado di trattare dati e liberare informazioni utili al fine di rendere più efficiente attività attualmente non digitalizzate".

trenitalia-sap.jpg
Significa, in altre parole, introdurre intelligence, dando vita a una serie di service IoT verticali coerenti con i più diversi settori. Ecco, quindi la smart Car, lo smart manufacturing, la smart logistic, la smart city e soluzioni e servizi di manutenzione predittiva. Significa pensare in termini di ambienti iperconnessi: l’insieme di dati, strutturati e non strutturati, acquisibili da una molteplicità di sensori di ogni ordine e grado possono contribuire a una nuova conoscenza mirata all’efficientamento delle singole organizzazioni all’interno dei più diversi ambiti applicativi.

Uno dei progetti più interessanti che sta portando avanti Sap Italia nell’ambito della dimensione tecnologica dell’IoT è quello che la vede coinvolta con Trenitalia nello sviluppo di una soluzione – Dynamic Maintenance Management - in grado di portare nuova efficienza e riduzione dei costi nelle attività di manutenzione dell’intera flotta di Trenitalia. Un percorso che, attraverso rilasci intermedi si prevede possa andare a regime nel giro di tre anni e che è mirato ad acquisire i dati rilasciati dalle centinaia di sensori presenti su ogni singola vettura e locomotiva.

Attraverso un monitoraggio che implica l'acqusizione via 3G di 700 terabyte di dati l’anno, canalizzati nella VPN del gruppo ferroviario, si prevede si possano approssimativamente risparmiare 70 mila euro, ovvero una cifra corrispondente al 5%-8% della spesa complessiva attualmente dedicata da Trenitalia al programma di manutenzione e sostituzione dei pezzi di ricambio. Un’analisi predittiva in grado di generare nuovo valore e allo stesso assicurare una migliore continuità del servizio di trasporto. In definitiva meno guasti nei treni, un servizio migliore per i passeggeri, più sicurezza. A regime si passerà dalla manutenzione preventiva, programmata a priori, a quella predittiva, basata su una lettura dinamica dello stato dei componenti, dice Francesco Mari.

Il caso di Trenitalia è una sola delle tante possibili applicazioni Sap nell’ambito IoT. Sperimentazioni si stanno portando avanti nell’ambito dell’agricoltura, nell’automotive, con soluzioni, per esempio che servono a rendere più efficiente la gestione delle flotte da parte dei provider rent a car, o ancora nell’ambito della gestione di eventi sportivi. Tra i progetti in essere si possono inoltre citare clienti come Russian Railways, Boeing, Unilever, Coca-Cola, Panasonic e Samsung aziende con cui Sap sta sviluppando soluzioni ad hoc focalizzate al ritorno di valore che può generare l’IoT.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota