FLOODIS, la soluzione Microsoft per la gestione delle alluvioni

FLOODIS, la soluzione Microsoft per la gestione delle alluvioni

Sviluppata su piattaforma Cloud Azure, la soluzione permette di ridurre l’impatto delle inondazioni e i costi di gestione delle emergenze

di: Redazione del 14/10/2015 17:54

Big Data & Analytics
 
Gestire la criticità delle alluvioni mirando a un più efficace intervento della protezione civile e alla partecipazione dei cittadini.  Nasce da questa volontà FLOODIS, la soluzione presentata da Microsoft nel corso di Smart City Exhibition 2015. Frutto di un progetto del Microsoft Innovation Center di Torino coordinato dall’Istituto Superiore Mario Boella, FLOODIS rappresenta un esempio di come la valorizzazione dei dati possa abilitare un miglior governo delle città e di come con applicazioni intelligenti possano essere inaugurate nuove pratiche di collaborazione tra cittadini e amministrazioni. Il sistema è stato testato con successo sia in Albania, sia in Veneto in regioni ad alto rischio alluvionale, ponendosi in maniera complementare rispetto ai sistemi esistenti a livello locale.

alluvione.jpg
“Quello delle alluvioni rappresenta un problema serio per il Paese, che rende prioritari investimenti in infrastrutture e opere di prevenzione, ha affermato Simonetta Moreschini, Direttore della Pubblica Amministrazione di Microsoft Italia. Anche le nuove tecnologie possono offrire il loro contributo, semplificando le attività di monitoraggio e rendendo più efficiente la gestione delle allerte e più efficace l’intervento degli operatori. FLOODIS è stato sviluppato proprio con l’obiettivo di ridurre l’impatto delle inondazioni e i costi di gestione delle emergenze. azione, conoscenza e decisione per aiutare le amministrazioni a offrire servizi a misura di cittadino”.

FLOODIS è stato sviluppato sulla piattaforma di Cloud Computing Microsoft Azure e su Azure Mobile Services per le notifiche via mobile.  La piattaforma garantisce scalabilità a fronte di picchi di utilizzo, ridondanza dei dati nel rispetto dalla business continuity e massima sicurezza e conformità alle Clausole Standard Europee, ed è pertanto particolarmente indicata per le esigenze delle amministrazioni pubbliche.

Integrando tecnologie di navigazione satellitare (E-GNSS) all’osservazione di dati terrestri generati da sistemi di gestione delle emergenze a livello europeo (Copernicus EMS) e implementando il paradigma del mobile sensing, FLOODIS permette l’invio di segnalazioni in tempo reale attraverso la piattaforma cloud Azure e un’app gratuita per smartphone e tablet Windows/Windows Phone, ma anche per iOS e Android, in una logica di massima interoperabilità. Scattando una semplice foto, i cittadini e gli operatori della Protezione Civile, attraverso due differenti interfacce personalizzate, possono inviare le segnalazioni geolocalizzate al centro di controllo, che le raccoglie, le monitora e le utilizza per la creazione di mappe previsionali e di estensione dell’alluvione.


Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota