CA Technologies, con Big Data aziende più competitive

CA Technologies, con Big Data aziende più competitive

Uno studio internazionale conferma la potenzialità dei Big Data e la loro applicabilità a una vasta gamma di priorità aziendali

di: Redazione Impresa City del 21/07/2015 15:17

Big Data & Analytics
 
Secondo i risultati a livello mondiale rilevati da uno studio internazionale commissionato da CA Technologies, le aziende considerano i Big Data un aspetto fondamentale di trasformazione digitale in corso nell’Application Economy. I manager intervistati riferiscono di aver già constatato – o quanto meno prevedono – una serie di benefici quali: un aumento del fatturato (88%), il miglioramento del loro posizionamento competitivo (92%), la capacità di fornire nuovi prodotti o servizi (94%) e campagne più efficaci di marketing mirato (90%).  

“Questo studio conferma la potenzialità dei Big Data e la loro applicabilità a una vasta gamma di priorità aziendali,” afferma Luca Rossetti, Business Technology Architect, CA Technologies. “Mentre le aziende faticano a far fronte alle complessità associate all’implementazione dei progetti di Big Data, i risultati dimostrano in maniera evidente che le stesse aziende hanno in programma di elaborare e attuare strategie totalmente integrate sui Big Data. Chi riuscirà a superare gli ostacoli sarà in grado di competere in maniera vincente nell’economia delle applicazioni”.

La ricerca, intitolata The State of Big Data Infrastructure: Benchmarking Global Big Data Users to Drive Future Performance, ha evidenziato cinque principali ostacoli da superare per portare a buon fine un progetto sui Big Data: 
  • Infrastruttura inadeguata (32% a livello globale, 25% in Italia)
  • Complessità organizzativa (27% a livello globale, 21% in Italia)
  • Timori sui livelli di sicurezza/compliance (26% a livello globale, 13% in Italia)
  • Carenza di budget/risorse (25% a livello globale, 28% in Italia)
  • Mancanza di visibilità su informazioni e processi (25% a livello globale, 18% in Italia)
Emerge tuttavia, affermano gli autori della ricerca, che i vantaggi sono superiori rispetto agli ostacoli, considerando che l’84% delle grandi imprese intervistate ha già implementato – o ha in progetto di implementare entro un anno – un progetto Big Data.

Tra i fattori critici e le principali leve alla base dell’implementazione dei progetti Big Data, il 60% dei manager a livello globale (49% in Italia) ha citato il miglioramento della customer experience, il 54% (il 40% in Italia) l’acquisizione di nuovi clienti e il 41% (30% in Italia) ha evidenziato la necessità di tenere il passo con la concorrenza. 


Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota