Sempla porta i big data nella moda

Sempla porta i big data nella moda

Forte soprattutto in ambito bancario, la realtà specializzata nei servizi e consulenza It sta allargando il raggio d’azione sia tecnologico che di mercato.

di: Roberto Bonino del 20/09/2013 09:30

Big Data & Analytics
 
Nata nel 2009 dall’integrazione fra Sapient e Datel, Sempla è oggi un’importante realtà italiana che opera nei servizi e consulenza It. La realtà conta oltre 450 persone in organico e otto sedi sul territorio, oltre ad avere il ruolo di coordinamento del Dipartimento di Tecnologie e Processi Informativi del Centro Studi Grande Milano.
Formatasi e cresciuta soprattutto avendo come riferimento il mercato bancario, che oggi genera l’80% del fatturato, Sempla ha sviluppato in parallelo competenze che vanno in direzione delle tecnologie innovative, soprattutto nel digital marketing, anche grazie all’acquisizione di Med-Use, ormai divenuta una business unit capace di realizzare progetti significativi, come l’applicazione per il catalogo elettronico di Costa Crociere e il correlato viaggio esperienziale all’interno delle navi, che gli utenti possono compiere prima di scegliere un viaggio.
Lo sviluppo di servizi online è il segmento che la società sta oggi aggredendo con maggior convinzione: “Il consumatore si sta evolvendo – spiega Dante Laudisa, vicepresidente e direttore marketing di Sempla – sta diventando più consapevole ed evoluto, utilizzando molto Internet come strumento di orientamento per le proprie scelte. Il fenomeno ha già cambiato lo scenario dell’offerta assicurativa e si sta estendendo alle banche. In quest’ottica, abbiamo trovato un interessante parallelismo con il mondo della moda, dove il business online sta crescendo a un ritmo del 20% all’anno”.
Il moderno consumatore è un soggetto virtualmente itinerante, sempre in caccia di informazioni, ma disponibile anche a lasciarne in varia modalità. I produttori devono essere in grado di raccogliere il dati che derivano dalla multicanalità e dalla condivisione nel mondo social, per intercettare le tendenze e anticipare i comportamenti in chiave di business. Muovendo da queste considerazioni, Sempla sta applicando il proprio approccio da consulente per lavorare sui processi di business dei propri clienti e adattarli ai mutamenti generati dal mercato, costruendo soluzioni ad hoc o integrando componenti sviluppate da soggetti terzi.

Le analisi a supporto dei processi commerciali
Nel settore del fashion, una prima applicazione concreta del modello viene da Bally, azienda svizzera con una lunga tradizione nella produzione di scarpe, borse, capi di abbigliamento e accessori: “Abbiamo sviluppato per loro una app che supporta il processo di vendita – precisa Laudisa – adattando lo showroom virtuale alla tipologia di cliente che si avvicina ed elaborando a monte le informazioni necessarie a creare la migliore interattività”. La logica da system integrator che costituisce elemento centrale della strategia di Sempla fa sì che sia nata una collaborazione con la start up Vesenda, la quale ha realizzato Visual Knowledge Exploration & Discovery, un’applicazione che aiuta a produrre analisi predittive e prendere decisioni sulle strategie commerciali anche in tempo reale, partendo da archivi eterogenei e anche voluminosi di informazioni, in contesti multicanale.
La mobilità è certamente un’area alla quale Sempla sta prestando una particolare attenzione: “La nostra peculiarità risiede nella conoscenza dei processi di business dei nostri clienti – commenta  Laudisa -. Fanno testo le applicazioni mobili che abbiamo realizzato, ad esempio, per Reale Mutua nella gestione dei sinistri o per Quixa nel customer service”. Proprio il mondo assicurativo è quello che, oltre al fashion, l’azienda sta seguendo con maggior cura, per supportare le realtà che stanno espandendo l’offerta in direzioni differenziate, con polizze che coprono le stagioni della vita, fenomeni che riguardano le abitazioni, viaggi o bagagli, in un contesto dove in consumatori sono sempre più orientati a utilizzare Internet per comparazioni o adesioni. 
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota