HANA, il futuribile DB SAP e la competizione con Oracle e Microsoft

HANA, il futuribile DB SAP e la competizione con Oracle e Microsoft

Riuscirà la piattaforma enterprise analytics di nuova generazione a porsi come alternativa a Oracle e Microsoft in ambienti Business Suite?

di: Piero Macrì del 18/04/2013 12:44

Big Data & Analytics
 
Soluzioni di computing analytics basate su tecnologia In-Memory DataBase. Sono una delle tante novità che caratterizzano l’approccio all’analisi dei dati riferibile al fenomeno Big Data e al sottostante principio delle tre V: Velocità, Varietà, Volume. L’IMDB, in particolare, è apprezzato per la capacità di ridurre i tempi di elaborazione, in quanto i dati vengono gestiti direttamente nella memoria centrale e non su memorie di massa.
L'idea di SAP è stata quella di  prospettare l’evoluzione dell’ambiente applicativo enterprise in una logica In Memory. Attraverso l’implementazione della tecnologia HANA, l’azienda ha infatti messo a punto una soluzione che permette di introdurre l’integrazione di un db analitico a livello transazionale, di datawarehouse  e di intelligence. Con Hana i clienti Sap si trovano nella condizione di poter capitalizzare il valore del proprio conglomerato software e applicativo proiettandolo verso una dimensione real-time.
Perché utilizzare Hana, quindi? La risposta è semplice e si può ricondurre a un principio generale: creare i presupposti affinché le aziende possano prendere decisioni in modo più rapido garantendo una maggiore efficienza ai processi di business.
Il primo passo di Sap è stato rendere disponibile la nuova tecnologia per le singole applications. Tra queste SAP CRM, SAP ERP e SAP SCM. Contestualmente è stato reso attivo Hana Business One su piattaforma cloud Amazon. Obiettivo ultimo, quello più complesso e time consuming, è integrare HANA con la Business Suite. Obiettivo che, secondo quanto riportato dal WSJ, sta subendo qualche ritardo: previsto in un primo tempo a febbraio si afferma oggi che il progetto sarà completato per la fine dell’anno.
Secondo quanto scritto dal giornale americano il costo di licenza associato alla Business Suite Hana-Powered lieviterebbe del 15% rispetto ai costi attuali. E al maggiore costo di licensing gli utenti devono poi mettere in conto la spesa relativa all’hardware su cui dovrà girare Hana e le spese di manutenzione dell’intero ambiente che si aggirano intorno al 22% annuo.
Rendere il proprio parco installato Powered by Hana rappresenta un grande opportunità per Sap, considerato che a livello globale esistono 400 mila clienti che hanno investito sulla Business Suite. Il valore maggiore dell'operazione HANA è derivabile per l'appunto dalla possibile integrazione di HANA all’interno della propria suite applicativa.
Quanto competitiva e performante, invece, si può rivelare l’offerta in ambienti non Sap? Per Gartner il vantaggio, rispetto alla concorrenza, è avere una capacità unica nell’integrare un database analitico all’interno di sistemi transazionali.  “E’ una delle cose, afferma Donald Feinberg, analista del gruppo, che altri non sanno ancora fare, quanto meno sino a questo momento”.
Tuttavia, occorre tenere presente che Sap non è l’unica ad avere messo a punto soluzioni IMDB. Oracle, Teradata, Ibm hanno fatto altrettanto e Microsoft prevede un percorso analogo per quanto riguarda il futuro di SQL Server.
Considerato che la gran parte di clienti Sap fanno riferimento a soluzioni DB di derivazione Oracle e Microsoft, il percorso di affermazione di Hana, come tecnologia core enterprise a supporto della Business Suite – e non soltanto come soluzione tattica relativamente alle singole applicazioni - è tutto tranne che scontato.
Significa, infatti, convincere i clienti a privilegiare un percorso evolutivo Made in SAP alternativo a Oracle e Microsoft, ambienti, questi ultimi, su cui sono stati fatti nel tempo ingenti investimenti.
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota