Pisa: contributi per gli investimenti delle piccole imprese

Pisa: contributi per gli investimenti delle piccole imprese

Tra le spese ammissibili gli acquisti di hardware e software, siti internet, impianti compresi quelli di allarme.

di: Redazione ImpresaCity del 21/03/2016 13:15

Bandi
 
Sono 400mila gli euro che la Camera di Commercio di Pisa attraverso la sua Azienda Speciale Assefi, mette a disposizione delle piccole e medie imprese della provincia per incentivarne l’attività di investimento grazie ad un apposito contributo a fondo perduto.
Le iniziative agevolabili, che debbono essere coerenti con l’attività svolta dall’impresa, riguardano programmi di investimento di almeno 5.000 euro, realizzati a partire al primo gennaio 2016 e che prevedano l’acquisto di beni di nuova fabbricazione.
Sono considerate ammissibili le spese per l’acquisizione attrezzature, arredi, macchinari, hardware e software, siti internet, impianti compresi quelli di allarme. Il contributo offerto dalla Camera di Commercio di Pisa è pari al 10% delle spese ammissibili e non potrà superare i 6.500 euro per ciascuna impresa. Mediamente rendendo possibile il finanziamento di circa 70-90 micro-progetti.
“Nonostante il taglio del 40% del diritto annuale – commenta il Presidente della Camera di Commercio di Pisa, Valter Tamburini – la Giunta della Camera di Commercio ha voluto anche quest’anno mettere a disposizione delle imprese risorse fresche per i piccoli investimenti. Lo abbiamo fatto – prosegue Tamburini – consapevoli che è sempre più difficile per le nostre piccole e piccolissime aziende trovare i fondi per investire in un momento in cui è, invece, necessario farlo per rimanere competitivi. Si tratta di un’iniziativa molto apprezzata dalle nostre imprese – aggiunge Tamburini – che in passato ci hanno costretto ad aumentare lo stanziamento sul bando: e se il bilancio ce lo consentirà lo faremo anche nel 2016.”
Possono chiedere il contributo, le aziende attive ed iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Pisa, in regola con il pagamento del diritto annuale, non soggette a procedure concorsuali e che, soprattutto, effettuino l’investimento in provincia di Pisa. Le richieste di contributo possono essere inviate a partire dal 4 aprile per 30 giorni, salvo chiusura anticipata del Bando per esaurimento risorse e saranno esaminate secondo l’ordine cronologico di invio. La presentazione della domanda, utilizzando l’apposita modulistica, è possibile esclusivamente a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo assefi@legalmail.it.
Il Bando e la modulistica sono scaricabili dal sito www.pi.camcom.it.  
Per informazioni è possibile scrivere ad assefi@pi.camcom.it o telefonare allo 050503275.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota