Ancona: la CdC sostiene l'accesso al credito delle Pmi

Ancona: la CdC sostiene l'accesso al credito delle Pmi

Oltre tre milioni di euro negli ultimi 5 anni è stato l'investimento della CdC di Ancona a favore dell'accesso al credito da parte delle Pmi del territorio.

di: Redazione ImpresaCity del 16/10/2015 09:45

Bandi
 
La Camera di Commercio di Ancona, al fine di favorire l’accesso al credito delle PMI, ha deliberato di mettere a disposizione nel 2016 un importo di 470.000 euro, di cui 320.000 quale contributo al Fondo Rischi dei Consorzi Fidi e 150.00 euro per il cofinanziamento del Fondo Garanzia Marche
"Non rinunciamo alla partita del credito" dichiara Giorgio Cataldi "è troppo importante per le imprese, soprattutto quelle di piccola dimensione. Hanno bisogno di garanzie ed in questo sono aiutate dai confidi ma è necessario che in questo settore sia superato l’‘eccessivo frazionamento. Auspico un confidi unico regionale, un soggetto forte che coinvolga tutte le categorie sul quale far convergere le risorse disponibili delle Istituzioni per una adeguata capitalizzazione.”
"Bisogna anche presentare l’azienda in forma corretta e per l’imprenditore diventa indispensabile possedere un’adeguata formazione finanziaria. Su questo versante la CdC è impegnata, in collaborazione con Associazioni di categoria, ordini professionali, banche locali, a fare formazione nell’ambito dei servizi per la promozione dell’imprenditorialità con moduli formativi dedicati al credito. La crisi ha imposto la revisione dei rapporti tra banche e imprese con contrazioni pesanti nell’erogazione del credito. Negli ultimi quattro anni il credito alle imprese è diminuito del 10,6% per 106 miliardi con percentuale più alta per piccole imprese, e nelle Marche è andata anche peggio. Un indicatore particolarmente efficace nel misurare il grado di fiducia degli operatori economici e la capacità di sostenere i progetti di investimento delle imprese è quello degli impieghi bancari, ovvero le risorse che il sistema degli istituti di credito mette a disposizione del tessuto produttivo. L'ultimo rapporto della Giornata dell'Economia evidenzia come livello nazionale il valore degli impieghi bancari sia progressivamente diminuito e nel 2014 si osservi una contrazione del 6,0%: l’andamento è condiviso anche dalle Marche (-7,6%) e da tutte le sue province. Quella di Ancona ha visto una diminuzione del -9,0%".
"Con la consapevolezza che è necessario invertire la tendenza - conclude Cataldi - la CdC si propone come interfaccia strategico tra imprese e mondo del credito per aprire un dialogo e un confronto continuativo con il sistema bancario e condividere azioni concrete di sostegno al sistema imprenditoriale per favorire l’accesso al credito".
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota