Savona: marchi di qualità, contributi della Camera di Commercio

Savona: marchi di qualità, contributi della Camera di Commercio

Previsto un bando per l’erogazione di contributi per la copertura del 50% delle spese affrontate per tre diverse certificazioni volontarie.

di: Redazione ImpresaCity del 09/07/2015 09:36

Bandi
 
La qualità come denominatore comune di tre diverse certificazioni volontarie che la Camera di Commercio di Savona è impegnata a promuovere e sostenere tra le imprese dell’artigianato e del turismo anche attraverso l’assegnazione di contributi economici. Si tratta di: “Artigiani in Liguria”, marchio regionale per le imprese artigiane attive nelle lavorazioni dell’artigianato artistico, tradizionale e tipico di qualità, individuate dalla Commissione Regionale per l'Artigianato (CRA); “Liguria Gourmet”, marchio regionale per le imprese della ristorazione che propongono menù tradizionali realizzati con prodotti del territorio ligure; e “Ospitalità italiana”, marchio nazionale del sistema camerale che da quasi 20 anni certifica, attraverso l’Isnart, le imprese turistico-ricettive che risultano conformi ai disciplinari di qualità previsti per ciascuna tipologia di servizio.
Per le imprese savonesi che intendono affrontare un percorso di qualità rivolto a conseguire, entro il 31 marzo del 2016, almeno una di queste tre certificazioni volontarie, la Camera di Commercio di Savona ha definito un bando che prevede l’erogazione di contributi per la copertura del 50% delle spese affrontate.
Saranno ammesse ai benefici previsti le spese sostenute dal 1° gennaio 2015 per una serie di azioni, che comprendono la progettazione grafica di materiale promozionale con i loghi di Artigiani in Liguria, Liguria Gourmet, Ospitalità Italiana; la realizzazione di video promozionali, pagine e siti web che riportano i tre loghi; la realizzazione di reti locali wireless (Lan) e wi-fi, l’acquisto di hardware e software; e l’attivazione dell’e-commerce e di sistemi di prenotazione on line, inclusa la gestione dei pagamenti tramite web.
Il contributo massimo è di 2.500 euro per ciascuna impresa mentre non sono agevolabili i programmi di investimento di importo complessivo ammissibile inferiore a 1.500 euro.
Ogni impresa potrà presentare un’unica domanda anche se finalizzata a più certificazioni a partire dal prossimo 1° settembre 2015 e fino al 15 ottobre 2015, esclusivamente mediante procedura telematica utilizzando i moduli in formato .rtf o pdf compilabile disponibili sul sito internet della Camera di Commercio di Savona (www.sv.camcom.gov.it).
L’istruttoria sarà gestita secondo la modalità “a sportello”. Le imprese beneficiarie dovranno inviare via PEC all’indirizzo cciaa.savona@sv.legalmail.camcom.it, entro il 30/04/2016, la rendicontazione e richiesta di liquidazione del contributo concesso.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota