Reggio Emilia: in arrivo sei milioni di euro per l'economia locale

Reggio Emilia: in arrivo sei milioni di euro per l'economia locale

L’investimento più rilevante riguarda l’innovazione tecnologica, seguito da quello in ricerca e sviluppo.

di: Redazione ImpresaCity del 05/05/2015 17:10

Bandi
 
La Camera di Commercio di Reggio Emilia ha predisposto uno dei più rilevanti investimenti degli ultimi dieci anni a favore del tessuto imprenditoriale reggiano. Per il 2015, infatti, l’Ente camerale mette in campo 6 milioni di euro, 4 dei quali deliberati in questi giorni con l’approvazione dei relativi bandi.
“Crediamo sia un segnale concreto e importante – sottolinea il presidente Stefano Landi – dell’impegno della Camera di Commercio a fianco di un sistema economico che sconta ancora pesantemente gli effetti della crisi economica, con ordini interni ancora di segno negativo, una produzione sostanzialmente stagnante e un fatturato in calo dello 0,4% nel quarto trimestre 2014, nonostante l’export abbia raggiunto valori record, portandosi a poco meno di 9 miliardi di euro”.
Da qui, dunque, i primi investimenti della CdC, che nelle scorse settimane aveva già deliberato lo stanziamento di 1,5 milioni di euro per l’internazionalizzazione (con 850mila direttamente destinati alle imprese e 650 impegnati per un fitto calendario di incoming di operatori commerciali stranieri, ulteriormente rafforzato in coincidenza con l’Expo) e un ulteriore investimento legato all’Esposizione internazionale, con 100mila euro destinati alle aperture straordinarie de I Teatri.
Di questi giorni, come si è detto, le delibere su altri bandi (la cui apertura avverrà a breve), per un importo complessivo superiore ai 4 milioni.
L’investimento più rilevante riguarda l’innovazione tecnologica, con 1,8 milioni di euro a disposizione delle imprese. A questi si aggiungono 700mila euro destinati alla ricerca e sviluppo. 850mila euro sono poi destinati al credito alle imprese (abbattimento di tassi e acquisizione di garanzie sussidiarie), “che rappresenta tuttora una delle grandi emergenze delle imprese”, secondo Landi.
Allo start up d’impresa e al lavoro di “incubazione” che attorno ad esso ruota sono riservati 300mila euro, mentre 200mila euro vanno ad incentivare l’attrazione di nuovi investimenti e una cifra identica va a sostenere la partecipazione delle imprese reggiane a programmi di ricerca e innovazione finanziati dalla UE e dalla Regione Emilia Romagna.
Per tutte le info sui bandi: www.re.camcom.gov.it.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota