Asti: la Camera di Commercio finanzia le start up

Asti: la Camera di Commercio finanzia le start up

Previsti due bandi, con scadenza fine di ottobre, che mettono a disposizione 106 mila euro di contributi per le Pmi.

di: Redazione ImpresaCity del 10/09/2014 10:25

Bandi
 
La Camera di Commercio di Asti ha deciso di supportare lo start up di nuove imprese e favorisce la diffusione di servizi avanzati di Information and Communication Tecnology nelle piccole e medie imprese attraverso due bandi che scadono a fine di ottobre e che prevedono 106 mila euro di contributi per le Pmi.
Nel dettaglio, sono disponibili 60 mila euro di contributi in conto capitale per la copertura parziale delle spese materiali e immateriali connesse allo start up d'impresa.
Possono presentare domanda le micro imprese (fino a 9 addetti) con sede in provincia di Asti costituite a partire dal 31 ottobre 2013 da: giovani fino a 35 anni, soggetti inoccupati e disoccupati in cerca di lavoro, occupati con orario e reddito ridotto, occupati a rischio di disoccupazione.
Saranno ammesse a contributo le spese riconducibili alla nuova impresa sostenute a partire dal 31 ottobre 2013 e fino al 31 ottobre 2014 per un massimo di 5000 euro a impresa.
Il secondo bando è indirizzato alle PMI e prevede due misure per una dotazione complessiva di 46.400 euro. Un fondo di 22.400 euro è destinato agli imprenditori che attivano collegamenti a Internet più veloci e performanti (rete fissa, satellitare, via radio o wi-fi banda larga, Hiperlan, WiMAX).
Il contributo massimo è di 700 euro ad azienda. Altri 24 mila euro sono invece a favore delle imprese che avviano attività di e-commerce e business on line, sviluppando e implementando il sito web.In questo caso il tetto massimo di contributo può arrivare a 3 mila euro per azienda e copre spese che vanno dalla progettazione all'acquisto di licenze software fino alla promozione del sito con campagne di advertising sui social network e sui motori di ricerca.
Entrambi i bandi sono inseriti in un progetto che fa riferimento all'Accordo di programma Ministero Sviluppo Economico-Unioncamere 2012.
I bandi e la modulistica sono scaricabili dal sito www.at.camcom.gov.it.
Le domande scadono il 31 ottobre 2014. Le spese devono essere fatturate entro quella data. I contributi sono soggetti al regime “de minimis”.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota