Piemonte: presentati i progetti PIF e PIM per l'internazionalizzazione

Piemonte: presentati i progetti PIF e PIM per l'internazionalizzazione

Il valore totale dei Progetti integrati di mercato e dei Progetti integrati di filiera è di oltre 13 milioni e 500 mila euro.

di: Redazione ImpresaCity del 06/05/2013 14:00

Bandi
 
Sono stati presentati alle imprese locali i Progetti integrati di filiera e dei Progetti integrati di mercato, i due principali strumenti operativi del Piano per l'internazionalizzazione varato da Regione PiemonteUnioncamere Piemonte
Il Piano per l’internazionalizzazione è un programma strategico triennale (2012-2014) finanziato con 20 milioni di Euro, che ha l’obiettivo di rendere le imprese piemontesi sempre più forti sul mercato internazionale e di ottimizzare la capacità di intervento delle istituzioni in favore del sistema produttivo, puntando sull’attrazione di risorse esterne.
Il piano è cofinanziato dalla Regione Piemonte attraverso il Fondo di sviluppo e coesione. Il valore totale dei Progetti integrati di mercato e dei Progetti integrati di filiera è di oltre 13 milioni e 500 mila euro, di cui 11 milioni e 400 mila erogati dalla Regione Piemonte e dalle Camere di commercio piemontesi e i restanti 2,3 milioni dalle imprese. 
Progetti integrati di filiera (PIF) propongono attività di promozione all'estero rivolte alle filiere produttive più rilevanti del Piemonte, anche attraverso il proseguimento e l’ampliamento di progettualità pre-esistenti. Le singole Camere di commercio piemontesi interverranno sulle filiere di maggiore interesse per i rispettivi territori, supportando la promozione e realizzazione dei PIF e contribuendo al budget in base al numero di imprese aderenti ai singoli progetti. 
Le filiere coinvolte dai PIF sono: tessile e meccanotessile; aeronautica spazio e difesa; automazione, impiantistica, meccatronica; automotive OE e AM; ferroviario; industrie creative: design e alta gamma; energia e ambiente; ICT; infrastrutture e logistica; nautica; progettare, costruire, abitare; salute, bellezza, biotecnologie; editoria, grafica e cartotecnica; agroalimentare; bianco e freddo; orafo. 
Progetti integrati di mercato (PIM) consolidano invece la rete internazionale preesistente, ampliano i mercati presidiati e, con una logica plurisettoriale, raggruppano aziende intorno a un obiettivo geografico comune. I progetti favoriscono la presenza stabile su queste aree e garantiscono 
assistenza qualificata volta a collaborazioni commerciali, industriali e tecnologiche, tramite azioni integrate di supporto specialistico e percorsi di assistenza personalizzata. 
Le aree strategiche dei PIM sono: Europa centro orientale; Europa continentale (Germania, Francia, Svizzera); Balcani; Nord Africa e Medio Oriente; Caucaso; Golfo; repubbliche centroasiatiche; Sudamerica; Nord America; ASEAN; Corea del Sud, Cina, Giappone; Turchia; Brasile; Russia; India. 
Per maggior informazioni è possibile collegarsi al portale http://progetti.centroestero.org dove le aziende potranno iscriversi.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota