Sbloccacrediti, Potenza: aumentano le Bcc aderenti

Sbloccacrediti, Potenza: aumentano le Bcc aderenti

Diventano così 22 gli sportelli della Banca di Credito Cooperativo di Sassano abilitati all’erogazione delle anticipazioni e 2,5 milioni di euro i fondi destinati.

di: Redazione ImpresaCity del 27/03/2013 09:51

Bandi
 
La Camera di Commercio di Potenza e la Banca di Credito Cooperativo di Sassano hanno sottoscritto  la convenzione per la gestione di un Fondo rotativo destinato allo sblocco dei crediti vantati dalle Pmi del potentino verso i Comuni e la Pubblica Amministrazione. La Bcc di Sassano, che si aggiunge alle altre 4 Bcc che nelle scorse settimane avevano firmato un identico protocollo, metterà a disposizione il servizio nei due sportelli di Sant’Angelo le Fratte e Tito.
“Rendiamo il giusto merito alla Camera di Commercio potentina che ha saputo anticipare tutti su un tema di attualità non solo locale ma nazionale ed europeo – ha dichiarato Antonio Calandriello, presidente dell’Istituto di Credito –. Come banca territoriale, abbiamo il dovere di rispondere ai nostri clienti con servizi sempre più mirati, cercando di venire incontro alle esigenze delle imprese che sono in una vera condizione di emergenza. Non è un caso che le Bcc abbiano aderito a questa convenzione. Mi auguro che vengano attenzionate nei giusti termini dalle Istituzioni. Noi, come Bcc di Sassano, cogliamo questa firma come un passo di avvio di un rapporto che potrebbe portare allo sviluppo di nuovi servizi”. 
Il presidente della CdC potentina, Pasquale Lamorte, dal suo canto, si è detto “soddisfatto di aver trovato nella Bcc di Sassano e nelle altre Banche aderenti le giuste sensibilità per dare una boccata di ossigeno al sistema delle piccole e micro imprese locali”.
Con questa operazione, diventano 22 gli sportelli sul territorio del potentino abilitati all’erogazione delle anticipazioni e 2,5 milioni di euro i fondi destinati: 500.000 a carico della CdC (senza nessun onere a carico degli imprenditori che vantano crediti, per importi fino a 10.000 euro a imprenditore) e 2 milioni erogati dalle Banche, a tassi agevolati, per erogazioni ulteriori (per cifre fino ad ulteriori 10.000 euro).
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota