Red Hat a passi decisi sulla strada della virtualizzazione

Red Hat a passi decisi sulla strada della virtualizzazione

Una strategia e una roadmap che via via prendono forma in un'offerta che combina nel sistema sistema operativo, una tecnologia di virtualizzazione e tool di gestione. Dopo l'annuncio a settembre di Red Hat Linux 5.4 sono questi i giorni...

di: Barbara Torresani del 13/11/2009 11:15

 
La virtualizzazione è un componente chiave all'interno della strategia di Red Hat; attraverso di essa l'azienda punta a fornire ambienti di cloud computing flessibili con la possibilità di implementare qualsiasi applicazione, in qualunque luogo, in qualunque momento. E' una delle priorità che l'azienda si è data per il presente e il prossimo futuro accanto a middleware e cloud computing, le altre due direttrici su cui si snoda l'evoluzione tecnologica della società.
Come ha spiegato Navin Thadani, Senior Director Virtualization Business di Red Hat, di passaggio in questi giorni a Milano: "E' questo un momento positivo per la virtualizzazione, in particolare quella dei server. Il fenomeno sta prendendo piede, ma c'è ancora molto da fare. Si pensi che al mondo solo il 10-12% dei server è virtualizzato. L'adozione di tecnologie di virtualizzazione è comunque in rapida crescita ma molti clienti devono ancora implementarla a livello aziendale e in ambienti mission-critical". E ha proseguito: "E' una tecnologia che ha costi ancora troppo alti. Red Hat lavora per offrire soluzioni di virtualizzazione scalabili, sicure, performanti e cost effective. Al contempo presta molta attenzione al supporto delle applicazioni enterprise dell'ecosistema di Isv  con il quale vuole essere allineata".
Tappe salienti dell'entrata decisa di Red Hat nel mercato della virtualizzazione sono stati nel marzo 2007 il lancio di Red Hat Enterprise Linux 5, che integra questa tecnologia nel sistema operativo e l'acquisizione di Qumranet del settembre 2008, che ha portato in dote le tecnologie Kvm, SolidICE/Spice e di management. 
Lo scorso febbraio la società ha fatto un ulteriore passo lanciando la strategia aziendale relativa alla virtualizzazione,  pensata per assicurare un'infrastruttura sicura, gestibile e ad alte prestazioni per l'impresa, dai datacenter ai cloud interni ed esterni. E come parte della strategia volta a fornire ai clienti un set di soluzioni di virtualizzazione che permettono di gestire i workload su un'unica infrastruttura comune, Red Hat ha annunciato la gamma di prodotti Red Hat Enterprise Virtualization, basata su quattro componenti principali, che la società sta via via rendendo disponibili: Red Hat Enterprise Linux, Red Hat Enterprise Virtualization Manager for Server ,Red Hat Enterprise Virtualization Manager for Desktop, Red Hat Enterprise Virtualization Hypervisor


Sommario:

Pagina successiva >>>

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Notizie dal Web

  • Un approccio best-in-class per l’outsourcing IT

    Quale il possibile approccio all'outsourcing rispetto alle attuali modalità con cui i clienti definiscono i nuovi investimenti?

  • Comprendere gli attacchi Scada

    L’attacco portato dal virus Stuxnet contro l’Iran nel 2010 ha alzato la consapevolezza sulle vulnerabilità dei sistemi industriali. Qual è il potenziale impatto di questi attacchi?

  • Vecchio malware, nuovi trucchi

    C’è stata un’esplosione di malware nel corso degli ultimi due anni. Quanto è seria la minaccia e come dovrebbe essere contrastata?

  • Outsourcing e Innovazione

    Nell'era digitale, i modelli tradizionali di Outsourcing dell'IT non funzionano più efficacemente ed è giunto il momento di rivederli

  • Aruba, i vantaggi dell'SMS marketing

    SMS marketing come creare un rapporto di interazione e/o fidelizzazione con il proprio cliente

...continua