Acronis reinterpreta lo storage

Acronis reinterpreta lo storage

Sono quattro le principali sfide che bisogna affrontare nell'ambito dello storage, alle quali Acronis risponde con il suo portfolio Backup & Recovery 10. A colloquio con Laurent Dedenis, vicepresidente Emea della società.

di: Redazione ImpresaCity del 09/09/2009 10:30

 
Acronis produce software per il backup, il ripristino e la migrazione. Con il software di Acronis, aziende di diverse le dimensioni possono migrare, gestire e mantenere i propri asset digitali e avere la sicurezza di poterne disporne in qualsiasi momento, ovunque. Tutto ciò è possibile disaccoppiando sistemi e dati dall’hardware sottostante, cioè rendendo gli asset digitali portabili e mobili. Una volta separati, possono essere trasferiti e usati in ogni tipo di ambiente fisico o virtuale.
Laurent Dedenis, vicepresidente Emea di Acronis, racconta a ImpresaCity le sfide principali che le aziende devono affrontare nel mercato storage, quali soluzioni mette in campo la società  e i trend che segue e indirizza. 
acronis-interpreta-lo-storage-1.jpg



[tit:Le sfide dello storage] 

Quali le principali sfide da affrontare oggi in tema di storage?
Ci sono principalmente quattro grandi sfide da affrontare nel mondo dello storage, alle quali Acronis risponde, come vedremo avanti, con il suo portfolio Backup & Recovery 10.
- Ripristinare i sistemi velocemente in seguito a una perdita di dati. Nessuno può più lavorare senza sistemi IT. E questi devono essere sempre disponibili, in particolare nelle organizzazioni internazionali attive 24 ore al giorno. Di conseguenza le aziende hanno la necessità ridurre i fermimacchina e le relative perdite in termini di produttività e quindi di redditività. Acronis Backup & Recovery 10 fornisce un ripristino più veloce e facile di tutti i tipi di asset digitali: sistema operativo, stato del sistema, applicazioni e tutti i dati possono essere ripristinati in minuti, non ore o giorni. Quindi in modo molto diverso dall’approccio tradizionale, che richiede di reinstallare ex-novo il sistema operativo, tutte le applicazioni, i service pack e inoltre l’installazione del client di backup, per poi giungere infine al ripristino dei dati. E cosa più importante, le immagini disco di Acronis Backup & Recovery possono essere ripristinate velocemente su risorse hardware diverse da quelle che hanno dato origine ai problemi; e questo è importante per raggiungere gli obiettivi di Recovery Time (Recovery Time Objectives, Rto).
- Gestire la straordinaria crescita dei dati.Secondo Idc, i dati digitali creati e archiviati in tutto il mondo sono cresciuti nel 3000% negli ultimi tre anni. Quindi i requisiti di storage e i costi ad esso associati stanno aumentando nel tempo.La deduplicazione può tagliare le necessità di storage fino al 90%, in particolare se utilizzata per lo storage dei dati di backup. Acronis offre un approccio modulare alla deduplicazione a prezzi convenienti, e senza la necessità di acquistare ulteriore hardware, rendendo l’offerta di Acronis molto interessante per le Pmi. 
- Proteggere sistemi su ambienti misti. I dati sono diffusi e presenti in sistemi di storage locali e globali. Gli IT manager non sempre hanno il controllo dei sistemi utilizzati dagli utenti. Inoltre, gli ambienti compositi sono difficili da gestire a causa, ad esempio, della coesistenza di ambienti fisici e virtuali. Acronis Back & Recovery 10 permette ad aziende di tutte le dimensioni di semplificare e automatizzare le procedure di backup & recovery per i sistemi locali e remoti, sia in ambienti fisici che virtuali, e gestendo l’intero processo in modo centralizzato da un’unica console e da ogni postazione della rete. 
-  Garantire l’operatività di un’azienda con risorse limitate. Soprattutto in tempi di recessione, gli investimenti devono essere efficaci e il software utilizzato non dovrebbe impiegare troppe risorse. Diverse aziende rimandano il rinnovamento dell’hardware, ma questo aumenta i rischi di problemi tecnici. Investire nella virtualizzazione può essere un buon modo per tagliare i costi, ma richiede l’implementazione di una strategia di disaster recovery in grado di proteggere sia gli ambienti fisici che quelli virtuali.Le soluzioni di Acronis sono cost effective, facili da usare e da gestire e aiutano a contenere i costi di staff, relativi a risorse qualificate e formazione. Inoltre offrono sistemi affidabili di data recovery e migrazione per ambienti fisici e virtuali attraverso modalità commerciali accessibili e semplici, valorizzando le piattaforme hardware esistenti.La funzionalità integrata di deduplicazione contribuisce a ridurre fino al 90%.  

[tit:Dati e informazioni in sicurezza] 

Dati e informazioni: tra i beni più preziosi delle aziende. Quale strategia segue Acronis per metterli in sicurezza?
Proteggere i dati è il cuore del nostro business. Acronis produce software per il backup, il ripristino e la migrazione. Con il software di Acronis, aziende di tutte le dimensioni possono facilmente migrare, gestire e mantenere i propri asset digitali e avere la sicurezza di poterne disporne in qualsiasi momento, ovunque. Tutto ciò è possibile disaccoppiando sistemi e dati dall’hardware sottostante, ovvero rendendo gli asset digitali portabili e mobili. Una volta separati, possono essere trasferiti e usati in ogni tipo di ambiente fisico o virtuale.Acronis fornisce soluzioni facili da usare e convenienti per la casa, l’ufficio, le Pmi e le grandi imprese.
Il segreto di questa adattabilità è la tecnologia di snapshot disk imaging brevettata da Acronis, che aiuta gli utenti a salvare, ripristinare, installare e migrare tutto il proprio ambiente operativo, incluso il sistema operativo, le applicazioni, le impostazioni, le cartelle ed i file. Le immagini disco e la tecnologia di restore bare metal di Acronis sono utilizzate per la business continuity, la protezione dei dati, il disaster recovery, l’installazione di sistema e la virtualizzazione dei server sia in ambienti Windows che Linux.I prodotti di Acronis proteggono attualmente sistemi in tutto il mondo e sono molto utilizzati in particolare da utenti privati, servizi finanziari e professionali, organizzazioni medicali, aziende dei settori tecnologico, retail e manifatturiero e dalla pubblica amministrazione.  

Che requisiti devono soddisfare le soluzioni di backup e recovery ai giorni nostri?
Le soluzioni di backup & recovery oggi devono essere abbastanza flessibili da soddisfare le esigenze specifiche di ogni cliente, garantendo al tempo stesso facilità d’uso anche in ambienti complessi. Idealmente, aiutano le aziende che devono affrontare le diverse problematiche legate oggi allo storage attraverso l’offerta di un’unica soluzione. Inoltre, devono offrire un sistema di licensing flessibile per soddisfare esigenze specifiche (per esempio per la virtualizzazione). I temi che devono essere affrontati sono gli ambienti fisici e virtuali, l’Rto e il Roi e il trend più attuale che mai della deduplicazione dei dati. 

[tit:Lo storage in ambienti virtuali] 

Lo storage negli ambienti virtuali: cosa mette in campo Acronis in quest’ambito? Quali le principali novità e i disegni futuri?
Acronis Backup & Recovery 10 è una soluzione in grado di gestire il disaster recovery e la migrazione in ambienti fisici e virtuali. Le imprese si stanno concentrando troppo sulla scelta della giusta piattaforma di virtualizzazione e non abbastanza su come proteggeranno i propri dati virtualizzati. La nostra soluzione offre supporto sia al formato Vmdk di VMware, che al Vhd di Microsoft e Citrix, oltre a HDD di Parallels per offrire massima facilità di movimentazione degli asset digitali fra ambienti fisici e virtuali.
 acronis-interpreta-lo-storage-2.jpg

Per proteggere i suoi ambienti virtuali, l’utente può scegliere fra tre diverse strategie di backup. backup tradizionale, gli agenti del software di backup vengono installati all’interno di ogni macchina virtuale (VM) come se fossero una macchina fisica. Ogni macchina virtuale sarà gestita come un’entità individuale, in cui backup e ripristino avvengono all’interno della VM. Questo metodo è supportato da molti vendor di software ma offre funzionalità limitate e la sua gestione è difficoltosa e richiede molto tempo. E anche il licensing può raggiungere facilmente costi elevati, a meno che non sia disponibile una licenzia speciale che risponda alle specifiche esigenze degli ambienti virtuali.
VMware Consolidated Backup (Vcb), questa è una speciale funzionalità di VMware che fornisce un sistema di backup centralizzato per permettere l’uso di software di backup da parte di partner VMware per proteggere i sistemi, le applicazioni e i dati dell’utente presenti nelle macchine virtuali, riducendo al tempo stesso il carico di lavoro dei server virtualizzati.
Backup host-based, gli agenti New Virtual Machine per VMware e Microsoft permettono backup e ripristini senza client di macchine virtuali attive da macchine ospiti e consentono, in pochi minuti, il ripristino di macchine virtuali e file verso differenti macchine virtuali e fisiche.Basiamo lo sviluppo del nostro prodotto sulle esigenze dei nostri clienti. VMware e Microsoft detengono un’ampia quota di mercato fra la nostra base di clienti (in particolare le medie e grandi imprese). Stiamo valutando diverse opzioni per gli sviluppi futuri, ma per il momento stiamo offrendo la tecnologia che sia in grado di supportare la maggior parte dei nostri clienti. 

[tit:Storage as a service] 

Come aiuta Acronis le aziende di piccole e medie dimensioni a portare avanti strategie di disaster recovery e business continuity al pari delle grandi aziende?
Acronis Back & Recovery 10 è una soluzione facile da usare e cost effective. La nostra tecnologia di disk imaging è consolidata e affidabile, caratteristiche che la rendono la scelta ottimale per le aziende medie e piccole di tutto il mondo. Le Pmi stanno affrontando una grande crescita dei volumi dei propri dati, e noi crediamo che le aziende più piccole con budget e risorse limitate siano ancor più sensibili a questo tipo di costi rispetto alle grandi società. Con una soluzione di deduplicazione efficiente e integrata, Acronis può aiutare le Pmi a implementare una strategia completa di backup, riducendo i rischi di perdite di dati e contenendo al tempo stesso i costi di storage. Le Pmi non dovranno più scegliere fra costi legati allo storage e la sicurezza dei loro dati 

Storage as a service: un tema indirizzato da Acronis? In che modo?
Il cloud computing è un trend molto marcato nel settore dello storage. Nei mercati consumer è già ben consolidato. Tuttavia, ci sono ancora alcune questioni tecniche (nello specifico ampiezza di banda e infrastruttura) che impediscono al cloud computing di essere adottato su ampia scala da aziende medie e grandi. Acronis intende avere solide prerogative per offrire servizi di storage via cloud. Con un’ampia base clienti e un brand noto, siamo fiduciosi che avremmo un’ottima risposta se entrassimo in questo mercato. Stiamo valutando attentamente se, come e quando fare questo passo.

Sommario:

Pagina successiva >>>

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Notizie dal Web

...continua
 
 
 

Vota