Logo ImpresaCity.it

I vantaggi della Modern Software Factory

Secondo i risultati di uno studio pubblicato da CA Technologies, l’abilità di gestire con efficacia lo sviluppo del software rappresenta un elemento fondamentale per il successo delle aziende europee

software-factory-highlight-601.jpg
Secondo i risultati dello studio “Don't Let an Outdated Software Strategy Hold You Back" pubblicato da CA Technologies, l’abilità di gestire con efficacia lo sviluppo del software attraverso un modello di  Modern Software Factory rappresenta un elemento fondamentale per il successo delle aziende europee.

“Lo studio dimostra chiaramente che chi non segue un approccio moderno allo sviluppo e all’utilizzo del software e non dispone di una software factory interna necessaria a realizzare i propri progetti di business è destinato a restare indietro” ha dichiarato Otto Berkes, Executive Vice President e Chief Technology Officer di CA Technologies. “I risultati rivelano anche la gravità della carenza  di competenze richieste. Se le aziende non contribuiranno a far sì che la formazione dei giovani fornisca gli skill oggi necessari in termini di sviluppo e gestione del software, rischieranno di non riuscire a competere e adottare con successo il modello di Modern Software Factory’”.

La ricerca, commissionata da CA, è stata condotta da Freeform Dynamics su un campione di oltre 1.200 responsabili IT, di cui 466 in Europa. Il nuovo studio evidenzia un distacco notevole fra le aziende definite Master of the Modern Software Factory - che ammontano a circa il 21% delle organizzazioni intervistate in Europa e che hanno già adottato i principi chiave dell’agility, automazione, analisi e sicurezza - e tutte le altre - definite Mainstream -, valutate in base a una serie di metriche che spaziano da ricavi e utili alla leadership esecutiva, dalla capacità di assunzione del rischio fino all’adozione di strumenti e metodologie software moderni.  

In tutta Europa, i Master hanno deciso di sfruttare appieno le potenzialità del mondo digitale in diversi ambiti chiave delle proprie organizzazioni, arrivando a superare la concorrenza in base ai principali indicatori aziendali. Rispetto alle organizzazioni Mainstream, i Master hanno infatti conseguito:
  • un tasso di crescita degli utili maggiore del 70%
  • un tasso di crescita dei ricavi maggiore del 50%
Attirare i migliori talenti può contribuire direttamente al successo di un’azienda. A livello pan-europeo, lo studio ha rivelato che i ‘Master of the Modern Software Factory’, rispetto alle organizzazioni Mainstream, hanno il doppio delle possibilità di assumere facilmente sviluppatori software esperti e una capacità 1,6 volte maggiore di attirare giovani talenti, sviluppatori appena laureati; si tratta comunque di una sfida importante che coinvolge tutte le organizzazioni.

Lo studio ha rivelato che in Italia il 72% delle imprese ha difficoltà ad assumere creativi in grado di sviluppare nuove app e che il 68% delle aziende fatica ad attrarre professionisti esperti nelle metodologie e tecnologie necessarie per lo sviluppo del software. Allo stesso tempo, il 64% fa fatica a trovare sviluppatori software neo laureati.  Emerge chiaramente come alcune competenze chiave siano molto difficili da reperire. Circa l’82% delle organizzazioni italiane, ad esempio, ha difficoltà nel trovare candidati con esperienza in ambito DevOps, mentre il 76% evidenzia una scarsa disponibilità di professionisti con competenze specifiche in materia di machine learning e intelligenza artificiale. Inoltre, il 74% fatica a reperire esperti in sicurezza delle app mobile o web-based, e in ambito Application Performance Interface (API).

In questo contesto risulta evidente come una focalizzazione maggiore sulle iniziative di formazione che riguardano le materie STEM (Science, Technology, Engineering and Math) possa contribuire alla creazione della prossima generazione di talenti. Il 50% degli intervistati ritiene che il proprio governo dovrebbe intervenire attivamente per colmare il deficit di competenze e formazione in IT promuovendo e supportando le iniziative formative in ambito STEM.  Le aziende italiane evidenziano delle carenze anche in termini di formazione del personale IT già presente: solo il 23% ritiene di avere un team di sviluppo software preparato sugli strumenti più moderni e sui nuovi trend di sviluppo, e solo il 26% dichiara di fornire una formazione continua per lo sviluppo di tali competenze. 
Pubblicato il: 14/09/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione